Apple spinge per Sim Card più piccole per i futuri iPhone

Per rendere il suo iPhone 4 più piccolo possibile, uno dei primi passi compiuti da Apple fu quello di adottare la micro-SIM, che adesso si sta lentamente facendo strada in altri smartphone, come il Nokia 800 Lumia. Pare, però, che Apple sia ancora insoddisfatta delle dimensioni delle attuali schede SIM, e stia spingendo per renderle ancora più piccole per i futuri iPhone. Ma gli altri produttori di smartphone sono contrari all’idea.

Il Financial Times riporta che Apple è in battaglia contro gli altri produttori di smartphone a causa del futuro standard industriale per la prossima miniaturizzazione delle schede SIM.

Nel maggio 2011, Apple aveva presentato una proposta di standard di progettazione delle SIM Card, progetto che vedeva le stesse diventare ancora più piccole delle attuali micro-SIM in uso in iPhone 4S e iPad. Il design di una SIM ancora più piccola permetterebbe ad Apple di creare dispositivi più piccoli e sottili.

Altre aziende tra cui Motorola, Research in Motion e Nokia stanno spingendo i propri standard per queste cosiddette schede “nano-SIM”. Queste schede sono più sottili e di circa un terzo più piccole rispetto alle micro-SIM, consentendo, quindi, più spazio per altre funzionalità. Apple, da parte sua, ha dichiarato di essere già sostenuta dalla maggior parte degli operatori europei.

Una delle obiezioni di Nokia alla proposta di Apple è l’uso di un “cassetto” per proteggere la nano-SIM card. Il design del cassetto è sostanzialmente quello già visto su iPhone 4 e iPad, permettendo all’utente di espellere la SIM dal lato del dispositivo.

Non ci resta che attendere la prossima settimana, quando dovrebbe essere presa la decisione, e vedere come andrà a finire la faccenda.

Via | MacRumors

Per rendere il suo iPhone 4 più piccolo possibile, uno dei primi passi compiuti da Apple fu quello di adottare…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: