p0sixninja riaccende le speranze su openjailbreak, ma solo per prendersi gioco di MuscleNerd

P0sixninja avrebbe risposto al messaggio provocatorio su Twitter degli scorsi giorni ed avrebbe riacceso le speranze di noi utenti che vorremmo un jailbreak finalmente universale per tutti i dispositivi iOS a prescindere dal SoC installato. L’exploit sulla Bootrom potrebbe permetterci di eseguire il jailbreak su iPhone 4S e 5, anche su iOS 6.1.3 e 6.1.4. Il problema è che si trattava di uno scherzo.

p0sixninja

Un bug nella bootrom all’interno dei processori di iPhone, iPod touch ed iPad potrebbe aprire le porte di openjailbreak, il progetto di p0sixninja più grande del jailbreak stesso. Sfruttando un exploit simile è possibile violare i SoC dei vecchi iPhone in maniera decisamente più semplice e stabile rispetto ad A5 ed A6, rispettivamente presenti su iPhone 4S e 5.

Tuttavia, ad oggi gli hacker non hanno a disposizione alcun exploit sfruttabile a livello hardware per gli ultimi modelli di iPhone, elemento che ha ritardato negli ultimi tempi la pubblicazione e lo sviluppo degli strumenti per il jailbreak. La situazione potrebbe però essere cambiata dopo l’ultima risposta provocatoria di p0sixninja ad un’altrettanta provocatoria affermazione di MuscleNerd.

Quest’ultimo aveva pubblicato un tweet in cui affermava che “nessuno ha ancora scoperto un bug sulla bootrom dei processori A5 e successivi”. Non è tardata ad arrivare la risposta di P0sixninja nel corso della nottata di ieri che ha quasi preso in giro MuscleNerd con una frase che non lascia molti dubbi.

“Come? Non hai ancora scoperto come effettuare il dump della bootrom di A5? Ha!”, si legge nel post del celeberrimo hacker statunitense. Tuttavia, bisogna ricordare che MuscleNerd e Joshua Hill non godono assolutamente di buoni rapporti tra di loro, e quest’ultimo avrebbe voluto solo punzecchiare per l’ennesima volta il “rivale” nello sviluppo di strumenti per il mondo del jailbreak.

Del resto un “openjailbreak” che permetterebbe appunto lo sblocco di tutti i dispositivi con un solo tool sarebbe veramente un’innovazione spettacolare per tutti gli appassionati e potrebbe permettere finalmente il jailbreak anche sulle ultime versioni di iOS, attualmente scoperte dalla possibilità di installare Cydia.

AGGIORNAMENTO

MuscleNerd ha risposto ricordando a p0sixninja che sarebbe meglio placare tutto l’hype che si è venuto a creare intorno alla scoperta di un exploit basato sulla bootrom dei SoC A5 e successivi di iPhone, iPad ed iPod touch: “La gente ha pensato che la roba che hai annunciato fosse un exploit basato sulla bootrom. Adesso potresti mettere da parte tutto questo hype.”

— MuscleNerd (@MuscleNerd) July 4, 2013

Non tarda la risposta di Hill, che ricorda di non aver mai parlato di nuovi exploit in maniera esplicita e che la stampa specializzata ha enormemente pompato la cosa. Tutta colpa nostra quindi? C’è da dire che però non crediamo che ogni giorno ci sono annunci in cui vengono pronunciate parole così altisonanti. Tuttavia, noi di iSpazio vi avevamo già preannunciato di cosa si potesse trattare openjailbreak, e trovate tutti i dettagli in questa pagina.

Ringraziamo i nostri utenti Gabriele ed Alessandro per la segnalazione.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: