Apple ringrazia gli Evad3rs e tutti coloro che hanno scoperto i gravi bug di sicurezza risolti in iOS 7.1

Oggi Apple ha rilasciato iOS 7.1 e qualche ora fa vi abbiamo segnalato il fatto che sono già state chiuse le firme digitali per iOS 7.0.6, il che vale a dire che tutti coloro che si troveranno a ripristinare l’iPhone dorvranno immediatamente ed obbligatoriamente aggiornare ad iOS 7.1. Ma come mai Apple vuole spingere così tanto l’upgrade alla nuova versione del sistema operativo? Le ragioni sono sicuramente molteplici: in primo luogo per ostacolare il Jailbreak ma soprattutto per motivi di sicurezza!

ios 7.1 sicurezza

iOS 7.1 infatti, include un enorme numero di fix di sicurezza che rendono il sistema operativo piuttosto inviolabile e sicuro. Il Jailbreak non è più possibile ed il team degli evad3rs ha fatto sapere che non ci lavorerà più, almeno fino al rilascio di iOS 8 previsto con l’arrivo del nuovo iPhone 6.

Schermata 2014-03-11 alle 02.44.41

Nelle note del nuovo OS, troviamo una lunga lista di ringraziamenti stilata direttamente da Apple, dove vengono ringraziate tutte le persone e le aziende che hanno contribuito a trovare i gravi bug di sicurezza. Tra questi non potevano mancare gli evad3rs stessi, citati senza alcun problema sul sito ufficiale ed il nostro Filippo Bigarella che ha trovato un bug nel CoreCapture.

Schermata 2014-03-11 alle 02.44.32

La lista dei miglioramenti è lunghissima ed è disponibile a questo indirizzo. Notiamo anche che il WebKit (motore che sta dietro al funzionamento di Safari) ha ottenuto molteplici migliorie grazie al Team di sicurezza di Google Chrome.

Insomma, se non tenete al Jailbreak, anche da parte nostra non possiamo fare altro che consigliarvi vivamente di effettuare l’aggiornamento.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: