Situazione Jailbreak: il team Pangu consiglia di aggiornare ad iOS 9.2.1

Secondo un recente articolo pubblicato sul blog ufficiale del team Pangu, conviene aggiornare ad iOS 9.2.1 per “motivi di sicurezza”. Questo potrebbe risultare controproducente nell’ottica del jailbreak, ma forse gli hacker hanno già trovato delle vulnerabilità in questa versione di iOS.

Pangu

Come vi abbiamo segnalato in questo articolo, iOS 9.2.1 correggeva un’importante falla di sicurezza. Per questo motivo, anche il team Pangu, consiglia di aggiornare il proprio dispositivo a questa recente versione di iOS. A questo punto la domanda sorge spontanea: ma perché dovrei aggiornare ad un sistema più recente e protetto, se di fatto voglio eseguire il jailbreak?

L’hacker italiano Luca Todesco ha già eseguito il jailbreak sia di iOS 9.2, 9.2.1 che di iOS 9.3 beta, quindi esistono delle vulnerabilità in queste versioni di iOS. Pare che il team Pangu con questo consiglio, voglia semplicemente rendere i nostri dispositivi più sicuri, senza compromettere la possibilità di effettuare il jailbreak in futuro. Inoltre questa notizia ci fa ben sperare per un rilascio del jailbreak di queste versioni di iOS, anche se onestamente sarebbe meglio aspettare iOS 9.3 per portare lo sblocco su questa versione più aggiornata e ricca di novità.

Non ci resta che aspettare altre novità e nel frattempo potete già considerare l’aggiornamento ad iOS 9.2.1, anche se attualmente non abbiamo ancora una notizia certa sull’esistenza di un tool che permetterebbe lo sblocco. In generale quindi:

  • se avete un dispositivo jailbroken, aspettate il rilascio di un nuovo tool per rifare il jailbreak
  • se non avete un dispositivo jailbroken e state aspettando il rilascio di un tool per lo sblocco, potete procedere con l’aggiornamento ad iOS 9.2.1 ed aspettare future novità
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: