Ci tengo a precisare che è un rumour ma che trova riscrontro in uno screenshot catturato da Linkedin e sopratutto da un articolo postato sul New York Times, una fonte davvero autorevole. Wei-han Lie, Senior Manager della P.A. Semi di Apple, sta lavorando ad una nuova architettura ARM per quanto riguarda l’utilizzo della CPU degli iPhone e degli iPod Touch!

Lo scorso Aprile, Apple acquistò un team per lo sviluppo di chip, “PA Semiconductor”, per 300 milioni di dollari, ma a quel tempo ancora non era stato introdotto l’iPhone da Steve Jobs per cui non si poteva conoscere la piega che avrebbe preso l’azienda

Solo adesso quindi, si parla della possibilità (per questo team) di costruire nuovi modelli di chip basati su ARM che ridurranno i costi, manterranno le funzioni e richiederanno un uso minore di processori per ogni dispositivo, gestendo meglio la CPU. E’ sicuramente un passo in avanti che potrebbe portare anche nuove funzioni, grazie alla possibilità di customizzare i chip proprio sulle esigenze degli iPhone. Magari potrà finalmente esserci l’introduzione del QuickTime Playback di cui si è tanto parlato qualche mese fa. Vi terremo aggiornati.

[Fonte]