Altro che iPhone 8: il prossimo top di gamma di Apple potrebbe chiamarsi “iPhone Edition”

Apple potrebbe chiamare il tanto vociferato iPhone 8, che dovrebbe essere presentato insieme ai nuovi iPhone 7s e iPhone 7s Plus, “iPhone Edition”, stando ad un nuovo rapporto pubblicato dal blog giapponese MacOtakara.

Il nome confermerebbe il fatto che si tratti di un dispositivo di altissima fascia, con caratteristiche uniche, un po’ come successo con Apple Watch Edition. In aggiunta, il “nuovo nome” confermerebbe anche i rumor sul prezzo dello smartphone, che potrebbe superare i $1000.

MacOtakara riporta che Apple sta attualmente testando diversi prototipi oltre all’iPhone 8. Questi si differenziano per materiali (chassis in vetro, alluminio e anche ceramica) e tipologie di display, con alcuni che utilizzano i classici LCD e altri gli AMOLED. In aggiunta, alcuni presentano il tasto fisco Home, altri no.

Il blog giapponese ritiene che gli unici aspetti su cui Apple è assolutamente convinta sono il display da 5″, la ricarica wireless e la fotocamera a doppia lente. È importante sottolineare che i 5″ pollici di cui parla MacOtakara riguardando lo spazio utilizzabile del display.

iPhone 8 dovrebbe essere caratterizzato da uno schermo da 5.8″ edge-to-edge, ma avrà le stesse dimensioni degli iPhone da 4.7″ che conosciamo. Un lavoro di ottimizzazione degli spazi quindi non indifferente. Ma attenzione, solo 5.15″ del display da 5.8″ saranno utilizzabili, la restante parte ospiterà invece una sezione per i tasti virtuali, attualmente identificata come “function area”.

Apple a Settembre dovrebbe presentare anche iPhone 7s e iPhone 7s Plus, da 4.7″ e 5.5″ rispettivamente. Secondo MacOtakara, questi verranno lanciati a Settembre, l’iPhone “Edition”, invece, solo in un secondo momento.

Via | MacRumors

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
26311
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: