Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Approfondimenti

Secondo uno studio le radiazioni del telefono provocano attività cerebrali | Approfondimenti

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Alla domanda “Il telefono causa il cancro ?” le opinioni sono sempre state contrastanti. Nessuno ha infatti una risposta certa, anche perché non siamo stati sottoposti abbastanza a lungo alle frequenze e al potere delle radiazioni derivanti dal cellulare per poter eseguire degli studi che si basino su dati sufficientemente ampi.

In questa incertezza, un nuovo studio ha dimostrato che i telefoni sembrano avere un effetto sul cervello. Questo risultato non è da sottovalutare. Tutti noi siamo costantemente esposti ad onde radio e a quanto se ne sappia oggi ciò non ha effetti nocivi. Effettivamente però, lo studio ha scoperto che i cellulari aumentano, in media, le attività celebrali nella zona vicina all’antenna di circa il 7%.

Al momento non si riesce a dare un significato a questa scoperta. Purtroppo questa è la scienza. Si esegue un esperimento, si raccolgono i risultati e a questo punto dipende dagli scienziati e da eventuali altri esperimenti dare un significato ai risultati ottenuti.

Nell’attesa che venga data una spiegazione a questo fenomeno e soprattutto una risposta per sapere se nei prossimi 30/40 anni avremo il cancro o piuttosto diventeremo dei super eroi con strabilianti poteri, diamo inizio alle danze: “cosa ne pensate?”

Via | TechCrunch

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.