Notizie

Il governo degli Stati Uniti interviene nella disputa sulle tasse tra Apple e l’Unione Europea

Lo “scontro” tra Apple ed Unione Europea è tutt’altro che finita, ma è di oggi una notizia che potrebbe cambiare le carte in tavola. Il governo degli Stati Uniti ha infatti deciso di scendere in campo in favore del colosso tech.

Apple sta attualmente affrontando una battaglia legale contro l’Unione Europea, secondo cui l’azienda di Cupertino deve pagare 13 miliardi di euro per alcuni “benefici illegali sulle tasse”. Si parla in particolare di un accordo stretto tra Apple e l’Irlanda, che è per l’EU illegale. Oggi Reuters riporta che il governo degli Stati Uniti d’America ha deciso di intervenire nel processo.

Apple Irlanda

Il governo degli Stati Uniti ha depositato una richiesta presso il Tribunale dell’Unione Europea per intervenire nel caso sul tasse che vede Apple come principale protagonista.

“Posso confermare che gli Stati Uniti hanno depositato una richiesta presso il Tribunale dell’Unione Europea per intervenire nel caso di retroattività delle norme sugli aiuti di Stato ad Apple”, ha dichiarato la fonte, che non ha voluto comunicare il proprio nome considerando la particolare situazione.

La causa non dovrebbe arrivare nelle aule di tribunale fino al prossimo anno. Sicuramente ci saranno futuri appelli, e pratiche simili, che prolungheranno i tempi per giungere al giudizio finale.

L’appello di Apple non è l’unica opposizione alla decisione dell’Unione Europea. La stessa strada, infatti, è stata intrapresa dall’Irlanda.

Via | MacRumors

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!