Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Concorrenza

Huawei sfida Apple ed è pronta a presentare Mate 10, un telefono con vera intelligenza artificiale

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Huawei ha come obiettivo quello di raggiungere Apple e, dopo aver scalzato l’azienda di Cupertino dal secondo posto per numero di vendite di smartphone, ora punta sul Mate 10 per avere il primato con il primo telefono dotato di vera intelligenza artificiale.

Tra meno di un mese Huawei svelerà il dispositivo top di gamma, il Mate 10 che, secondo l’azienda, sarà il primo ad avere una “vera intelligenza artificiale“.

Nonostante le informazioni a riguardo non siano molte, Huawei sembra comunque essere in una posizione predominante per quanto riguarda l’intelligenza artificiale sui dispositivi mobili.

Inserire un chip AI negli smartphone risulta essere un grande vantaggio in termini di rapidità di elaborazione, durata della batteria e sicurezza degli utenti. Durante l’IFA di Berlino Huawei ha presentato il suo ultimo chip, Kirin 970, dotato di una propria unità di elaborazione neurale (NPU, Neural Processing Unit).

Così come il motore neurale di Apple, anche l’NPU di Huawei offre un insieme di core di elaborazione all’interno del chipset del dispositivo dedicati all’esecuzione delle attività di intelligenza artificiale. Ma potrebbe esserci di più.

Già con il precedente dispositivo top di gamma, il Mate 9, l’azienda aveva utilizzato il machine learning per adattare il sistema operativo alle abitudini d’uso degli utenti, variando e assegnando la potenza di elaborazione e la memoria verso le attività più utilizzate.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Per sapere come funzionerà il Mate 10 bisognerà attendere il 16 ottobre, soprattutto per sapere se l’intelligenza artificiale rispecchierà quanto pubblicizzato nonostante servano mesi d’uso per scoprire i vantaggi. Ma intanto è chiara l’intenzione di Huawei di sfruttare l’AI a livello di sistema.

Forse è questo che intende l’azienda quando parla del Mate 10 come “telefono con vera intelligenza artificiale” (nonostante l’uso del termine AI sia molto inflazionato) cioè non solo un hardware dedicato ma modifiche software che sfruttano la capacità di apprendimento della macchina.

Non ci resta che aspettare e non mancheremo di tenervi aggiornati sulle novità del prossimo Huawei Mate 10.

Via | TheVerge

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.