iPhone

Per Morgan Stanley iPhone X sarà il Grinch del Natale 2017

Il prezzo di partenza di iPhone X (€1.189 in Italia e $999 negli USA) ha fatto molto discutere. Nonostante ciò, i pre-ordini sono andati oltre le aspettative della stessa Apple, e l’analista di Morgan Stanley Kate Huberty ha spiegato in un nuovo rapporto quali potrebbero essere gli effetti del dispositivo sul mercato durante il periodo delle festività natalizie.

Per dirla brevemente, secondo Huberty iPhone X sarà il Grinch del Natale 2017. Ma perché? Per l’analista, sulla base di alcuni calcoli, iPhone X potrebbe “assorbire” circa 30 miliardi di dollari durante l’imminente periodo delle festività natalizie. Tale risultato è figlio, in particolare, del prezzo del dispositivo, superiore rispetto a quello dei modelli precedenti.

Insomma, iPhone X influenzerà il bilancio di molte persone, che per il desiderio di acquistare il nuovo top di gamma Apple potrebbero ridurre le spese per altri prodotti, in particolare del settore dell’abbigliamento e altri prodotti tech. Il Natale è alle porte, ma il successo di iPhone X secondo Huberty avrà effetti anche nei mesi successivi, almeno fino alla prima metà del 2018.

Non tutti però condividono il pensiero dell’analista di Morgan Stanley. L’acquisto di un iPhone X potrebbe infatti avere un impatto decisamente minore sulle spese degli utenti, che potrebbero optare per i comunissimi contratti rateali (o abbonamenti con operatori), evitando così di andare incontro ad una spesa immediata di oltre 1000 euro/dollari.

Voi cosa ne pensate? iPhone X influenzerà davvero così tanto il periodo delle festività natalizie? Dite la vostra nei commenti.

Via | 9to5mac

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!