iMac Pro

Per ripristinare completamente un iMac Pro occorre un secondo Mac!

La presenza del chip T2 sul nuovo iMac Pro rende il ripristino come da fabbrica decisamente più complicato del normale.

Quando vogliamo rivendere il computer o quando un grave problema ci costringe a ripristinarlo come da fabbrica, solitamente entriamo nella modalità di Recupero (integrata in tutti i Mac) tramite una combinazione di tasti e da li riusciamo ad utilizzare le varie utility per scaricare e reinstallare il sistema operativo sul Mac.

Per ripristinare il nuovo iMac Pro invece, la faccenda si complica. E’ la stessa Apple a spiegare le nuove modalità attraverso un documento di supporto ed è necessario un secondo Mac!

La procedura è la seguente:

Requisiti:

  • Su un secondo Mac (sul quale deve essere installato High Sierra o superiore), si scarica l’utility Apple Configurator, disponibile nel Mac App Store
  • Bisogna poi avere un cavo USB-A/USB-C o USB-C/USB-C.

Come ripristinare iMac Pro:

1. Sul secondo iMac si avvia Apple Configurator, si spegne l’iMac Pro e si collegano i computer tramite la porta Thunderbolt (USB-C). Bisogna utilizzare il primo slot sulla sinistra, quello più vicino alla porta Ethernet.

2. Accendere il computer tenendo premuto per 3 secondi il tasto di accensione

3. Dal secondo Mac bisogna selezionare il dispositivo Bridge e scegliere dal menu “Azione” la voce “Ripristina”

4. Al termine della procedura, l’iMac Pro verrà riavviato e ripristinato.

Il nuovo sistema di ripristino è dovuto alla presenza del chip T2 che, tra le altre cose, si occupa della procedura di avvio e gestisce la sicurezza dell’iMac Pro e dei dischi SSD.

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!