I pericoli per la salute legati all’utilizzo eccessivo e scorretto dei telefoni cellulari non sono certo una novità e ciclicamente torna di moda parlarne, in questo caso il dipartimento della sanità della California si vede costretto ad aggiornare le linee guida per l’utilizzo di questi dispositivi da una sentenza legale.

Il dipartimento della sanità della California a seguito della sentenza che ha dato ragione a Joel Moskowitz professore alla Berkeley University, che aveva intentato nel 2009 una causa per far si che le persone fossero informate sui rischi per la propria salute legati all’uso dei telefoni cellulari e alle radiazioni, è stato costretto a rivedere e aggiornare le linee guida ufficiali sull’utilizzo di questi dispositivi.

Queste linee guida che ci ricordano ad esempio, di non trascorrere troppo tempo a parlare al telefono, di non tenere i cellulari a contatto con il corpo, e non dormire con i telefonini vicino al letto, potrebbero sembrarci cose piuttosto banali e gia sentite ma è importante non sottovalutare la questione.

La dottoressa Karen Smith, portavoce del dipartimento, ha fatto sapere che ci sono svariati studi che collegano diverse situazioni cliniche e patologie, dalle emicranie, alle perdite di memoria fino ad arrivare ai tumori, all’uso prolungato dei telefoni cellulari. La dottoressa Smith, però,chiarisce che per il momento non è stata prodotta alcuna prova certa della relazione tra l’uso di questi dispositivi e le patologie sopraelencate e che quelli del dipartimento sono più che altro consigli per un uso corretto.