Utilizzando l’exploit del team “Project Zero” di Google, Jonathan Levin (conosciuto con il nome di Morpheus) ha realizzato il tool LiberIOS che permette di effettuare il Jailbreak di iOS 11 fino alla versione 11.1.2. Oggi questo tool è stato aggiornato e di seguito vi elenchiamo le novità e la guida per utilizzarlo.

Premessa:

Il programma adesso funziona bene ma manca ancora il Cydia Substrate per il quale si attende l’aggiornamento da parte di Saurik. Senza il Cydia Substrate non vi raccomandiamo di jailbrekkare il vostro iPhone, quindi il nostro consiglio, ancora una volta, è quello di attendere il prossimo articolo in cui vi daremo “il via libera”.

Novità:

  • In questa versione di LiberIOS finalmente c’è una vera e propria interfaccia grafica per il tool, realizzata da Joaquim Barbosa
  • Adesso supporta tutti i dispositivi sui quali è installabile iOS 11
  • E’ molto più stabile della versione precedente
  • AMFId adesso può essere killato e riavviato manualmente
  • Adesso è possibile caricare .dylib arbitrariamente, quindi possiamo installare Tweak anche direttamente tuttavia senza il Cydia Substrate non vi raccomandiamo di farlo

Guida per effetturare il jailbreak

1. Scaricate LiberIOS e Cydia Impactor
[download id=”2032,1985″]

2. Aprite Cydia Impactor nel vostro computer e collegate il dispositivo Apple. Trascinate il file .IPA di LiberIOS sull’interfaccia di Cydia Impactor e, quando verrà richiesto, effettuate il login con il vostro Apple ID. Questo processo servirà a creare un certificato che avrà la validità di una settimana per account standard oppure 1 anno per account da sviluppatori. I dati vengono condivisi unicamente con il server Apple.

3. Al termine del processo, Cydia Impactor avrà installato LiberIOS sul vostro iPhone. A questo punto entrate in Impostazioni > Generali > Gestione profili e dispositivo > Autorizzate il profilo sviluppatore con il nome del vostro ID Apple

4. Tornate alla Home ed avviate l’applicazione LiberIOS cliccando sulla sua icona. Cliccate il tasto “Do it” per eseguire il Jailbreak. La procedura è completamente automatica e mentre si completa, non dovrete intervenire in alcun modo. A Jailbreak avvenuto, visualizzerete la scritta “It Worked”

Ricordate che ad ogni riavvio del dispositivo perderete il Jailbreak ed andrà rieseguito semplicemente riaprendo LiberIOS e cliccando il tasto al suo interno. Trascorsa una settimana, l’app non si aprirà più perchè il certificato sarà scaduto, a questo punto dovrete reinstallare l’app dal computer utilizzando Cydia Impactor come al punto 2 della guida.

Nota Bene:

iSpazio vi consiglia di attendere l’aggiornamento del Cydia Substrate prima di effettuare il Jailbreak del vostro iPhone.