Apple

Apple: le vulnerabilità Meltdown e Spectre possono agire anche su iOS, macOS e tvOS

In un recente documento pubblicato direttamente da Apple, l’azienda ha ammesso che i processori dei dispositivi iOS, macOS e tvOS sono vulnerabili a Spectre e Meltdown. Queste due vulnerabilità affliggono la maggior parte dei dispositivi moderni basati su architetture Intel o ARM.

PUBBLICITÀ

Spectre e Meltdown sono due vulnerabilità che affliggono gran parte dei processori moderni. Solamente negli ultimi giorni sono state diffuse le informazioni riguardo la loro esistenza. Noi vi abbiamo già spiegato di cosa si tratta in questo nostro articolo dedicato, perciò vi invitiamo a leggerlo prima di proseguire con questa notizia.

Nel documento recentemente pubblicato da Apple, l’azienda ha confermato i dubbi di numerosi utenti. Purtroppo anche i dispositivi iOS, Mac e Apple TV sono vulnerabili a Meltdown e Spectre, avendo al loro interno dei processori Intel o ARM. Apple ha però voluto tranquillizzare i propri utenti, dichiarando di non essere a conoscenza di un qualsiasi tipo di exploit in grado di danneggiare i possessori di questi dispositivi. Inoltre, l’azienda ha già integrato delle contromisure di sicurezza in iOS 11.2, macOS 10.13.2 e tvOS 11.2. Attualmente quindi l’unico dispositivo Apple a rimanere immune a queste vulnerabilità è l’Apple Watch. Le vulnerabilità non dovrebbero colpire nemmeno, stando sempre alle parole di Apple, i Mac con macOS 10.12 Sierra e macOS 10.11 El Capitan.

Meltdown e Spectre per poter agire su uno dei vostri dispositivi, vengono avviati da un’applicazione “infetta”. Per questo motivo Apple consiglia di non installare applicazioni provenienti da fonti poco sicure. Non dovete preoccuparvi delle app presenti negli appositi Store ufficiali, come Mac App Store, App Store per iOS e App Store per tvOS.

Nei prossimi giorni Apple dovrebbe rilasciare anche un nuovo aggiornamento per Safari, in modo da renderlo più sicuro nei confronti della vulnerabilità Spectre. Inoltre nel comunicato l’azienda ci ha fatto sapere di essere a lavoro su ulteriori misure di sicurezza, che verranno implementate al più presto in tutti i sistemi operativi.

Negli ultimi giorni sono stati effettuati anche dei test prestazionali sui processori ARM e Intel. Dopo aver applicato diverse misure di sicurezza per bloccare queste vulnerabilità, i dispositivi risultavano più lenti. Fortunatamente questi rallentamenti non sembrano affliggere i dispositivi Apple.

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Back to top button