Anche gli iPad vengono rallentati dalla batteria degradata?

15/01/2018

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Qualche settimana fa Apple ha ammesso uno stretto collegamento tra la batteria e le prestazioni degli iPhone. Una batteria usurata comportava un automatico rallentamento del dispositivo per evitare spegnimenti improvvisi. Questo problema fortunatamente non si presenta sugli iPad.

Come vi abbiamo spiegato in questo nostro articolo dedicato, è possibile sostituire la batteria del vostro iPhone 6 (o più recente) a soli 29€ in un qualsiasi centro autorizzato Apple. L’introduzione di questo programma di sostituzione delle batterie è stata eseguita da Apple in seguito alle numerose critiche riguardanti il rallentamento degli iPhone. Gli smartphone dell’azienda vengono automaticamente rallentati se hanno sotto la scocca una batteria degradata. Questo calo di prestazioni viene imposto dal sistema operativo per prevenire spegnimenti improvvisi dovuti al sovraccarico di potenza richiesta alla batteria dal processore.

Apple ha già rilasciato un documento ufficiale in merito, pubblicato direttamente sul sito web dell’azienda. Da qui possiamo leggere una spiegazione dettagliata sul funzionamento delle batterie degli iPhone e di come perdono la propria capacità con il tempo.

Questa funzione di gestione dell’energia è specifica di iPhone e non riguarda altri prodotti Apple

La citazione qui sopra è stata presa proprio dal documento ufficiale menzionato poco prima. Questo significa che gli iPad non soffrono di questo tipo di rallentamenti, dovuti al degrado della batteria. Secondo GSMArena infatti, gli iPad avendo delle batterie più grandi, utilizzano un altro tipo di tecnologia per alimentare i componenti. Le batterie dei tablet Apple riescono a gestire meglio i picchi di potenza richiesti per l’avvio delle applicazioni.

Qualche settimana fa Apple ha ammesso uno stretto collegamento tra la batteria e le prestazioni degli iPhone. Una batteria usurata comportava…

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.