Apple

Apple risponde alle polemiche sulle prestazioni degli iPhone che calano quando la batteria invecchia

PUBBLICITÀ

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

All’inizio della settimana, lo sviluppatore di Geekbench ha condiviso il risultato di test dettagliati secondo i quali gli iPhone 6s e 7 con una batteria utilizzata da molti mesi, hanno performance inferiori rispetto a dispositivi con batteria nuova di zecca. La correlazione tra stato della batteria e prestazioni esiste realmente e sono tante le polemiche che si sono sollevate in questi giorni.

PUBBLICITÀ

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.


Si è parlato di obsolescenza programmata, sostenendo che Apple rallenta i dispositivi precedenti in maniera tale da forzare gli utenti ad acquistare il modello successivo. Oggi Apple è voluta intervenire ufficialmente sulla faccenda, tramite TechCrunch:

Sarebbe oltremodo stupido ed incredibilmente senza senso per Apple agire in questo modo. Qualora fosse vero, probabilmente, sarebbero già sorti problemi di natura legale e governativa ai quali nessuna azienda, Apple compresa, vorrebbe mai affrontare.

 

Al contrario Apple sta focalizzando la sua attenzione sul livellamento dei picchi molto alti e veloci di assorbimento di potenza che possono causare problemi su batterie più vecchie.

 

Il nostro obiettivo è quello di offrire la migliore esperienza possibile ai clienti e per riuscire in tutto questo ci preoccupiamo affinchè le prestazioni generali siano sempre buone e la vita dei dispositivi sia più lunga possibile. E’ vero che esistono dei limiti tecnici perchè le batterie agli ioni di litio diventano meno capaci di fornire picchi di corrente elevati quando si trovano a basse temperature oppure quando il livello di carica residuo è basso o quando invecchiano nel tempo. In queste circostanze lo smartphone potrebbe addirittura spegnersi per proteggere i suoi componenti elettronici.

 

 

L’anno scorso abbiamo rilasciato una funzionalità per iPhone 6, 6s e iPhone SE per appianare i picchi istantanei solo quando necessario, per evitare che il dispositivo si spenga inaspettatamente durante le condizioni appena esposte. Adesso abbiamo esteso questa funzione ad iPhone 7 con iOS 11.2 e prevediamo di aggiungere il supporto ad altri prodotti in futuro. Non è intenzione di Apple quella di limitare la potenza nel tempo. I test di Geekbench non sono fasulli ma è una cosa che avviene naturalmente per il deterioramento delle batterie a ioni di litio. Il software di Geekbench mette sotto pressione il dispositivo richiedendo picchi di energia molto elevati che in quelle condizioni o con il deterioramento della batteria non si riescono ad avere. E’ un limite di qualunque hardware, non una scelta di Apple.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.