Nelle informazioni recentemente emerse dalla catena di produzione di Apple, nel 2018 non è previsto un grosso cambiamento per i MacBook Pro. Ci aspettiamo quindi un semplice aggiornamento hardware, com’è successo già nel 2017.

L’ultimo importante aggiornamento dei MacBook Pro è avvenuto circa un anno fa. A fine 2016 Apple ha rilasciato i portatili professionali con un nuovo design, la Touch Bar, le porte USB-C e tante altre novità. Nel 2017 gli stessi computer sono stati aggiornati con i nuovi processori Intel e la possibilità di espandere la memoria RAM fino a 32 GB.

Stando al report pubblicato poco fa da Digitimes, Apple ha diviso la produzione dei MacBook Pro tra le aziende Quanta e Foxconn. In questo modo potrebbe aver ridotto i costi e i rischi, mantenendo una certa costanza nella linea di assemblaggio. Le due aziende continueranno a produrre ed assemblare gli stessi modelli introdotti nel 2016, dividendosi alla pari il lavoro da svolgere. Secondo quest’informazione quindi non dobbiamo aspettarci importanti cambiamenti per i MacBook Pro nel 2018, se non il classico aggiornamento dei componenti interni.