Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

L’iPhone è stato lo smartphone con più attivazioni nel Q4 2017 negli USA
iPhone

L’iPhone è stato lo smartphone con più attivazioni nel Q4 2017 negli USA 

Apple ha incrementato la sua quota delle attivazioni di smartphone nel Q4 del 2017, dopo il lancio di iPhone 8, iPhone 8 Plus e iPhone X. Si tratta di un risultato importante, con la conferma che arriva grazie ai dati condivisi da Consumer Intelligence Research Partners.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

iPhone ha ottenuto il 39% delle attivazioni negli Stati Uniti tra Ottobre e Dicembre, con una crescita di 5 punti percentuali rispetto allo scorso anno. Al secondo posto troviamo invece Samsung, con il 32%, poi LG che ha ottenuto il 13%. Gli altri marchi impegnati nel settore, come Motorola ed HTC, formano il restante 16%.

I risultati non stupiscono più tanto considerando il trio di nuovi iPhone lanciati a fine Settembre ed inizio Novembre, mentre il Pixel 2 di Google e il V30 di LG sono stati praticamente gli unici smartphone top di gamma con sistema operativo Android a debuttare nel Q4.

Queste le parole di Josh Lowitz, co-fondatore di CIRP: «iOS di Apple ha incrementato la sua quota di mercato negli Stati Uniti nei più recenti quarti. Nonostante Android continui a condurre la classifica, il lancio dei nuovi iPhone 8, 8 Plus ed X, senza nuovi smartphone Android simili, ha permesso ad Apple di incrementare la sua quota di attivazione nel quarto analizzato».

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.