Apple ha incrementato la sua quota delle attivazioni di smartphone nel Q4 del 2017, dopo il lancio di iPhone 8, iPhone 8 Plus e iPhone X. Si tratta di un risultato importante, con la conferma che arriva grazie ai dati condivisi da Consumer Intelligence Research Partners.

iPhone ha ottenuto il 39% delle attivazioni negli Stati Uniti tra Ottobre e Dicembre, con una crescita di 5 punti percentuali rispetto allo scorso anno. Al secondo posto troviamo invece Samsung, con il 32%, poi LG che ha ottenuto il 13%. Gli altri marchi impegnati nel settore, come Motorola ed HTC, formano il restante 16%.

I risultati non stupiscono più tanto considerando il trio di nuovi iPhone lanciati a fine Settembre ed inizio Novembre, mentre il Pixel 2 di Google e il V30 di LG sono stati praticamente gli unici smartphone top di gamma con sistema operativo Android a debuttare nel Q4.

Queste le parole di Josh Lowitz, co-fondatore di CIRP: «iOS di Apple ha incrementato la sua quota di mercato negli Stati Uniti nei più recenti quarti. Nonostante Android continui a condurre la classifica, il lancio dei nuovi iPhone 8, 8 Plus ed X, senza nuovi smartphone Android simili, ha permesso ad Apple di incrementare la sua quota di attivazione nel quarto analizzato».