Concorrenza

Samsung sulle AR Emoji di Galaxy S9: “No, non abbiamo copiato le Animoji di Apple”

Una delle novità dei Galaxy S9 ed S9+ di Samsung è rappresentata dalle AR Emoji, ovvero delle realizzazioni in digitale degli utenti che mimano i movimenti del volto tramite il riconoscimento facciale. I punti comune con le Animoji che Apple ha introdotto con iPhone X sembrano essere molti, ma ciò non significa che Samsung le abbia copiate. O almeno così dichiara l’azienda sud-coreana.

PUBBLICITÀ

In una intervista rilasciata al The Wall Street Journal, il capo del settore mobile di Samsung D. J. Koh ha parlato del nuovo Galaxy S9 e delle sue novità, comprese le emoji animate e le voci riguardanti la copia delle Animoji di Apple. Koh ha dichiarato di esseri interessato di persona alla tecnologia 3D nel 2001, e che le implementazioni delle feature di Samsung ed Apple sono totalmente diverse.

«Il loro approccio e il nostro approccio sono totalmente diversi», ha affermato Koh, facendo attenzione a non citare Apple, diretta concorrente. «Lavoro basandomi solo sulla mia tabella di marcia».

Nonostante la dichiarazione di Koh, a questo punto sorgono delle domande: perché Samsung ha aspettato così tanto tempo prima di presentare una novità come le AR Emoji? È solo un caso che tale funzione sia stata introdotta proprio dopo le Animoji di Apple? Le differenze tra Animoji ed AR Emoji tuttavia ci sono, e vi invitiamo a scoprirle consultando questo nostro articolo.

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Back to top button