Stando ad un recente report diffuso da DigiTimes, il successore dell’iPhone X previsto per il 2018 verrà venduto ad un prezzo ridotto rispetto all’attuale modello. Il motivo di questo calo di prezzo sarebbero i costi ridotti dei materiali utilizzati per la sua realizzazione.

Sono ormai già numerosi i rumor che confermano l’arrivo di tre nuovi iPhone anche per questo 2018. Questa volta però non vedremo più una versione rivisitata degli iPhone 6 e iPhone 6 Plus, ma due modelli completamente nuovi, insieme alla rivisitazione dell’attuale iPhone X. In particolare possiamo aspettarci un modello da 6,1″ con display LCD, un iPhone X rivisitato con display OLED da 5,8″ ed un iPhone X Plus da 6,5″.

Stando al report menzionato in precedenza, il costo complessivo dei materiali utilizzati per la realizzazione dell’iPhone X del 2018 sarebbe diminuito del 10%. Produrre un iPhone X attualmente ad Apple costa circa 400$. Secondo DigiTimes questo costo sarebbe quindi calato e di conseguenza potrebbero esserci dei cali di prezzo anche per l’utente finale. Questo dato non ci sorprende troppo, in quanto le componenti utilizzate saranno sicuramente molto simili a quelle utilizzate nel 2017.

DigiTimes prevede quindi un prezzo ridotto per il modello da 5,8″ con display OLED, che sarà probabilmente l’iPhone più economico rilasciato nel 2018 (forse secondo solamente ad un ipotetico iPhone SE 2). Questo potrebbe aiutare le vendite di Apple, che come gli altri produttori, sta soffrendo con gli smartphone di fascia alta.