iPhone X

L’iPhone X è morto, queste le parole dell’analista Neil Campling

Secondo l’analista Neil Campling, Apple interromperà la produzione dell’iPhone X a causa del poco interesse da parte degli utenti.

Campling in una dichiarazione rilasciata alla CNBC, ha detto che in base alle informazioni raccolte nelle ultime settimane, Apple non sta più acquistando chip per l’assemblaggio dell’iPhone X, perché “l’iPhone X è morto”. La causa principale del poco interesse è da collegarsi al prezzo considerato troppo alto dalla maggior parte dei consumatori.

I consumatori stanno voltando le spalle a smartphone costosi.

I dati reali però dicono tutt’altro, infatti nei risultati finanziari Apple ha confermato che l’iPhone X è stato lo smartphone più venduto dall’azienda fin da subito.

Siamo entusiasti di annunciare il più grande quarto nella storia di Apple, con un’ampia crescita che include i più alti ricavi di sempre da nuova line-up di iPhone. iPhone X ha superato le nostre aspettative ed è stato il nostro iPhone più venduto ogni settimana sin dal suo lancio a Novembre. Abbiamo inoltre raggiunto un grandissimo obiettivo con la nostra base di dispositivi che raggiunto i 1.3 miliardi a Gennaio. Si tratta di un incremento del 30% in soli due anni, una conferma della popolarità dei nostri prodotti e della fedeltà e dell’appagamento dei nostri clienti

Non si hanno dati certi se Apple interromperà effettivamente la produzione dell’iPhone X, anche perché in autunno dovrebbero arrivare ben tre nuovi modelli, ma se venisse presa questa scelta sicuramente non è legata al poco interesse dei consumatori.

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!