Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Sulla scia di Apple, anche Google, Facebook e Microsoft sostituiscono l’emoji della pistola
Notizie

Sulla scia di Apple, anche Google, Facebook e Microsoft sostituiscono l’emoji della pistola 

Nel 2016, Apple è stata la prima a modificare la propria emoji relativa alla pistola vera con una più simpatica e decisamente meno aggressiva pistola ad acqua, introducendola in iOS 10. La scelta è stata poi abbracciata da Samsung e Twitter all’inizio di quest’anno e soltanto in questi giorni da Google. Microsoft e Facebook, invece, hanno annunciato che l’emoji dell’arma da fuoco verrà presto sostituita.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Facebook, attraverso le parole di un portavoce, ha fatto sapere che prevede di inserire una nuova immagine per l’emoji della pistola. Il cambiamento sarà fatto per coerenza e per evitare confusione, ma la società intende sottoporre la problematica all’Unicode Consortium, l’organizzazione che supervisiona le emoji, in modo tale che tutti i diversi marchi tecnologici possano seguire una stessa linea.

Microsoft, invece, ha twittato un’anteprima della nuova emoji relativa alla pistola ad acqua, sottolineando che l’azienda sta lavorando per evolvere le proprie emoji così che possano riflettere i valori aziendali e i feedback ricevuti:

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Ricordiamo che Microsoft ha iniziato proprio una pistola giocattolo prima di introdurre l’emoji di quella più realistica nel 2016… l’esatto contrario di ciò che ha fatto Apple. Non a caso, Jeremy Burge, fondatore di Emojipedia, ha detto:

Fu soltanto dopo che Apple progettò la propria emoji della pistola ad acqua che altre aziende seguirono l’esempio. Quando si tratta di design di emoji, Apple è sicuramente una delle aziende più attente ai particolari.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.