Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Gaston D’Aquino racconta la sua storia: «Apple Watch mi ha salvato la vita, e spero possa salvarne tante altre»
Apple Watch

Gaston D’Aquino racconta la sua storia: «Apple Watch mi ha salvato la vita, e spero possa salvarne tante altre» 

Gaston D’Aquino ha rivelato che Apple Watch ha salvato la sua vita. E ora, condividendo la sua storia spera che il dispositivo dell’azienda di Cupertino possa salvare altre vite.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Stando al South China Morning Post, il 76enne D’Aquino si trovava in chiesa quando il suo Apple Watch lo ha avvisato di un battito cardiaco elevato. Avendo letto storie simili in passato, si è recato rapidamente in un ospedale locale. «Dissi ai dottori di non sapere perché fossi lì, ma che il mio smartwatch mi aveva avvisato dell’elevato battito cardiaco», ha dichiarato D’Aquino. «Il dottore mi chiese se non mi sentissi bene, risposi di sentirmi bene, nulla di strano».

I medici hanno eseguito quindi un controllo con un elettrocardiografo, rivelando un’anomalia. Dopo altri test è emerso che il paziente aveva due delle tre arterie coronarie completamente bloccate, e con la terza sulla stessa strada. Una situazione molto pericolosa, che avrebbe potuto portare ad un infarto fatale. D’Aquino si è quindi sottoposto ad una angioplastica, una procedura medica per ripristinare il flusso di sangue.

«Avere una nuova prospettiva di vita è una cosa positiva», ha dichiarato. «Ti svegli la mattina seguente e ti guardi intorno, tutto sembra più bello. È una sensazione stupenda: ti senti alla grande per alcuni giorni. Quella sensazione è qualcosa di speciale».

In qualità di grande fan di Apple, D’Aquino ha inviato una email al CEO di Apple Tim Cook ad Aprile. Raccontando la sua storia, ha scritto «quella era la prima volta in cui il mio smartwatch mi avvisava di un’anomalia, ma io non sentivo nulla di strano, nessun dolore, […] in parole povere, ero una bomba pronta ad esplodere che camminava». Continua così D’Aquino, «per piacere, continuate a promuovere l’utilizzo di Apple Watch per chiunque abbia problemi cardiaci. Ho perso un cugino due settimane fa per un grave attacco di cuore, e se avesse avuto un Apple Watch, avrebbe potuto avere la mia stessa opportunità – di vivere».

Cook, contento per le migliorate condizioni di salute di D’Aquino, ha scritto: «apprezzo ti sia preso del tempo per condividere la tua storia. Ci spinge a fare ancora meglio».

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.