Secondo un recente studio condotto dalla società di analisi Sensor Tower, il ridisegnato App Store introdotto lo scorso settembre insieme ad iOS 11, sembra aver finalmente soddisfatto i desideri degli sviluppatori: le applicazioni, infatti, possono essere trovate dagli utenti in maniera semplice e veloce.

La scoperta delle applicazioni che avviene navigando nello store – piuttosto che utilizzando parole chiave e referral – è cresciuta costantemente mese dopo mese da quando iOS 11 è stato rilasciato, ha affermato Sensor Tower. La nuova interfaccia grafica, infatti, ha portato al 15% i download delle app trovate sfogliando lo store, facendo così registrare un aumento di 5 punti percentuali.

Per anni gli sviluppatori si sono lamentati del fatto che le loro applicazioni si perdessero nel caos dell’App Store. Al suo interno, infatti, ci sono milioni di titoli e prima del restyling della piattaforma, era molto difficile scoprire quelli di qualità, a meno che dietro non vi fosse un forte piano marketing o un particolare interesse da parte degli utenti.

La riprogettazione di iOS 11 ha portato alla ribalta i contenuti editoriali curati, con sezioni “App del Giorno” e “Gioco del Giorno” pubblicate regolarmente, nonché liste ed interviste agli sviluppatori. In passato, Apple aveva tentato di promuovere le applicazioni attraverso elenchi e classifiche ma, spesso, lo faceva senza approfondire le motivazioni per cui le persone avrebbero dovuto scaricare ed installare i software per smartphone.

La ricerca in App Store è fondamentale per gli sviluppatori, poiché il servizio rappresenta l’unico mezzo autorizzato per vendere o scaricare le applicazioni per iPhone e iPad, a differenza dei programmi per Android che, oltre al download dal Play Store, possono essere scovati anche altrove.

E voi come vi trovate col nuovo App Store?