Quanto tempo trascorrete su Instagram? A dirvelo sarà la nuova funzione Usage Insights

Instagram sta sviluppando lo strumento Usage Insights per la sua piattaforma di social media che permetterà agli utenti di sapere quanto tempo stanno trascorrendo sull’applicazione.

Dopo la recente scoperta di parti di codice nascosto all’interno di Instagram per Android relative ad alcune funzioni per la gestione del tempo, il CEO di Instagram Kevin Systrom ha confermato che i nuovi strumenti sono effettivamente in fase di sviluppo e verranno presto implementati sulla piattaforma:

È vero. Stiamo creando strumenti che aiuteranno la community di IG a saperne di più sul tempo trascorso su Instagram, che dovrebbe essere positivo e intenzionale. Capire in che modo il tempo online influisca sulle persone è importante, ed è responsabilità di tutte le aziende essere oneste a riguardo. Vogliamo essere parte della soluzione. Mi prendo seriamente questa responsabilità “.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

La funzione in arrivo riflette una recente tendenza delle grandi aziende tecnologiche a riconoscere le abitudini malsane che i loro prodotti possono promuovere, specialmente tra gli utenti più giovani. Instagram, che vi ricordiamo essere di proprietà di Facebook, si unisce a Google ed Apple che hanno confermato lo sviluppo di metodi per incentivare una presenza più significativa online e per contrastare, invece, la dipendenza da smartphone e da internet.

La scorsa settimana, Google ha annunciato diversi strumenti per aiutare gli utenti a gestire meglio il tempo trascorso sullo schermo dei propri dispositivi. Questi includono una nuova modalità “non disturbare” che rende più facile ignorare le notifiche e una modalità che modifica gradualmente il colore dello schermo in scala di grigi, riducendo la luminosità all’avvicinarsi del momento di dormire.

All’inizio di quest’anno, Apple ha ricevuto una lettera aperta di due importanti investitori che chiedevano all’azienda di fare di più per ridurre la crescente dipendenza da smartphone tra i bambini. La lettera citava diversi studi relativi agli effetti negativi degli smartphone e dei social media sulla salute mentale e fisica dei bambini, invitando Apple ad offrire più strumenti per prevenire i danni.

In una nota inviata al Wall Street Journal, Apple ha affermato di “riflettere profondamente” su come vengono utilizzati i suoi prodotti e sull’impatto che hanno sugli utenti e sulle persone che li circondano:

Prendiamo molto sul serio questa responsabilità e ci impegniamo a soddisfare e superare le aspettative dei nostri clienti, soprattutto quando si tratta di proteggere i bambini”.

I frutti dell’impegno di Apple potrebbero cominciare a vedersi a partire dal prossimo mese quando, alla Worldwide Developers Conference, verrà presentato con ogni probabilità iOS 12: nel nuovo firmware, infatti, Apple prevede di offrire un parental control aggiornato, con il nuovo Digital Health, lo strumento che permetterà ai genitori di sapere quanto tempo i loro figli trascorrono con i dispositivi iOS in mano.

Instagram sta sviluppando lo strumento Usage Insights per la sua piattaforma di social media che permetterà agli utenti di sapere…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
5
Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.