Notizie

“Call Of Duty: Black Ops 4” sulla scia del successo di Fortnite: si punta tutto sul multiplayer [Video]

Dopo aver annunciato il gioco a Marzo, Activision ha finalmente presentato il nuovo “Call of Duty: Black Ops 4“. Il titolo mette la parola fine alla tradizionale campagna in single-player, e concentra tutta l’attenzione sul multiplayer. Il successo di Fortnite, su tutti, o di PUBG e Overwatch parla chiaro: ma è questa la strada giusta da seguire?

La modalità multiplayer includerà la modalità “zombie” così quella “blackout“. Praticamente, Activision sulla scia del successo dei già citati Fortnite e PUBG ha deciso di puntare (quasi) tutto sullo stile battle royale, un tutti contro tutti per intenderci. La modalità permetterà di utilizzare personaggi e luoghi dei titoli precedenti, con le mappe più estese di sempre in un titolo della serie Call Of Duty.

Per compensare l’assenza della campagna in single-player, Black Ops 4 al lancio includerà tre esperienze “zombie”: una nuova storyline separata però dai precedenti titoli, e quelli che sembrano essere elementi presi dal Gladiatore e Titanic. Sembra strano, ma è così. Vedere per credere:

Call Of Duty: Black Ops 4, oltre che su PlayStation 4 ed Xbox One, sarà disponibile anche su PC e seguirà le orme di Destiny 2. Utilizzerà quindi il client Battle.net di Blizzard (di cui Activision è proprietaria). Il gioco sarà disponibile dal 12 Ottobre 2018.

La presentazione del nuovo Call Of Duty anticipa le attese novità della conferenza E3 che prenderà il via il mese prossimo a Los Angeles. Sappiamo che tra i nostri utenti, molti sono amanti videogiochi. Quindi, come per gli scorsi anni, anche noi seguiremo l’evento e vi aggiorneremo con ricchi articoli.

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!