Manca ormai davvero poco alla WWDC 2018. Durante l’evento Apple del 4 Giugno verrà svelato iOS 12. Seguirà poi il rilascio della beta 1, riservata agli sviluppatori, la sera stessa. Tra le novità di iOS 12 gli analisti suggeriscono soltanto una serie di bug fix ed aggiornamenti di sicurezza ma se chiediamo a Siri di anticiparci qualcosa, l’assistente vocale si “sbottona” più degli altri anni.

Non è semplice ottenere le risposte che vogliamo da Siri, spesso l’assistente raggirerà la nostra domanda fornendo una risposta decisamente “generica”, ma se proviamo e riproviamo otteniamo cose interessanti, come potete vedere in questo screenshot.

Ad esempio:

  • Non vorrei esagerare, ma sto migliorando a vista d’occhio. Tutto merito delle nottate in bianco passate a rielaborare concetti…
  • Sperimento nuovi livelli di realtà
  • Finalmente mi potrai usare in una veste tutta nuova

Più volte abbiamo ripetuto che Siri non è capace di rispondere a moltissime domande, avviando quindi ricerche su internet, però l’assistente viene appositamente programmato per rispondere a domande specifiche come questa dello screenshot e quindi di sicuro non può mentire a riguardo.

Ne ricaviamo che con iOS 12 finalmente Siri verrà notevolmente migliorato, si spera con la capacità di rispondere a domande concatenate a mò di conversazione, senza dover ripetere ogni volta la frase dall’inizio. Scopriamo anche che Siri avrà una nuova grafica, probabilmente non occuperà più l’intera schermata ma soltanto un piccolo rettangolo sovrapposto all’app che stavamo utilizzando. Con “sperimento nuovi livelli di realtà” si fa un chiaro riferimento alla Realtà Aumentata che sarà ancora presente ed ulteriormente sviluppata nella prossima versione del sistema operativo.

E’ difficile ottenere ulteriori anticipazioni ufficiali rispetto a queste elencate ma personalmente sono sicuro che iOS 12 non sarà soltanto una versione minore con diversi bug fix, come suggeriscono gli analisti. iOS 12 avrà tante novità quante ne ha avute iOS 11 ed iOS 10 prima di lui. Apple dovrà fare passi da gigante nel campo dell’intelligenza artificiale, sia legata alla fotografia che all’intero sistema perchè al momento la concorrenza (Huawei/Honor) è decisamente un passo avanti.

Mancano ancora due settimane ma tenete a mente che l’evento Apple potrà essere seguito in diretta e in italiano su iSpazio, il 4 Giugno dalle 18:00.

Aggiornamento: 9to5mac riporta che le risposte di Siri in merito alla WWDC sono le stesse del 2017. Questo è vero in inglese ma non in italiano. In aggiunta, le risposte sono alquanto vaghe: fanno capire in quali settori avverranno i cambiamenti ma non ne indicano la misura. Anche prendendo come riferimento i 3 cambiamenti che abbiamo pubblicato in questo articolo, nell’elenco puntato che trovate qui sopra, effettivamente in iOS 11 ci sono stati sia cambiamenti grafici, sia miglioramenti di Siri che la realtà aumentata. La naturale evoluzione di un servizio (soprattutto uno che ne ha così tanto bisogno) porterà inequivocabilmente novità in questi 3 aspetti. La notizia quindi è decisamente corretta: Siri risponde in maniera vaga, non può essere programmata per mentire agli utenti Apple

Grazie Marco Micucci © iSpazio