Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Intel scopre la nuova vulnerabilità Variant 4, simile a Spectre
Notizie

Intel scopre la nuova vulnerabilità Variant 4, simile a Spectre 

Intel, Google e Microsoft hanno scoperto una nuova variante della nota vulnerabilità Spectre che riguarda milioni di computer e dispositivi mobili di diversi produttori. Chiamata Variant 4, oppure Speculative Store Bypass, la vulnerabilità è simile a Spectre, sfruttando i meccanismi di esecuzione delle CPU per consentire agli hacker di accedere ad informazioni sensibili.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Stando ad Intel, la nuova vulnerabilità ha un grado di pericolosità “moderato” poiché molti degli exploit che utilizza sono stati risolti con gli aggiornamenti rilasciati dai produttori di software ed OEM a Gennaio, in occasione delle falle Meltdown e Spectre. La stessa Intel, tuttavia, ha rilasciato un nuovo strumento che “impedirà a questo metodo di essere utilizzato in altri modi“.

Tale aggiuntiva mitigazione per Variant 4 è stata rilasciata anche in versione beta dai produttori di sistemi OEM e di sistemi software, con Intel in contatto con i suoi partner per decidere se implementare o meno le nuove misure di sicurezza. L’azienda avrebbe infatti intenzione di disattivare la mitigazione di default, poiché potrebbero esserci conseguenze sulle prestazioni.

Questa mitigazione sarà disattivata di default, fornendo ai clienti la scelta di attivarla o meno. Ci aspettiamo che la maggior parte dei partner dell’industria software seguano la stessa strada. Con questa configurazione, non abbiamo riscontrato alcun impatto sulle prestazioni. Quando abilitata, invece, abbiamo riscontrato un impatto pari al 2-8% sulla base di punteggi di benchmark.

La famiglia di vulnerabilità Spectre e Meltdown ha come bersaglio i recenti processori di Intel, ARM e AMD, con la prima come osservata speciale considerata la sua posizione nel mercato dei processori. Anche i dispositivi iOS e macOS di Apple sono stati colpiti, ma l’azienda di Cupertino ha rapidamente rilasciato patch per ovviare ai problemi.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.