Secondo quanto riportato dal The Information, iOS 12 permetterà agli sviluppatori di avere un totale accesso al chip NFC integrato negli iPhone 6 e successivi.

Apple vuole rendere le cose più veloci, sempre più wireless e contactless. Pertanto, oltre ai pagamenti con Apple Pay, presto potremo utilizzare l’iPhone come chiave per aprire le porte negli hotel oppure come carta virtuale per i trasporti.

Già con iOS 11 Apple ha aggiunto il CoreNFC framework. Attraverso questo framework le applicazioni possono agire come scanner e leggere i tag RFID. Tuttavia l’utilizzo è davvero limitato perché supporta soltanto la lettura dei dati e non viene fornito accesso alla scrittura.

Con iOS 12 le cose dovrebbero diventare molto più interessanti e sembra che Apple stia già utilizzando il nuovo sistema all’interno di Apple Park. I dipendenti infatti, per accedere alle varie zone e all’interno dei propri uffici, starebbero già utilizzando degli iPhone come chiave, grazie ad un sistema sviluppato con HID Global che si è occupata della sicurezza del Campus.

Alcuni hotel riescono già oggi ad offrire questa funzione su iPhone utilizzando il Bluetooth che però risulta meno sicuro, per via del suo range esteso a differenza dell’NFC.

Insomma con iOS 12 l’NFC dovrebbe essere completamente gestibile ampliandone gli utilizzi.