Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Motorola presenta il più spudorato clone di iPhone X: vedere per credere
Concorrenza

Motorola presenta il più spudorato clone di iPhone X: vedere per credere 

Che gli smartphone di Apple vengano presi come esempio da altri produttori non è una novità. Ma dopo le numerose critiche ricevute per la tacca di iPhone X, di certo non ci aspettavamo un così grande numero di cloni. L’ultimo in ordine cronologico, e forse anche quello più spudorato, è il P30 di Motorola.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Motorola P30, che ha un display da 6.2″, è probabilmente lo smartphone Android più simile ad iPhone X giunto sul mercato, con un design frontale con angoli curvi e una tacca che per dimensioni e forma ricorda proprio quella dello smartphone Apple. L’unica differenza è una cornice più spessa nella parte bassa, dove è posizionato il logo dell’azienda. Ma è praticamente l’unica differenza in termini di design tra i due smartphone.

Sulla parte posteriore troviamo una fotocamera a doppia lente orientata verticalmente, e un sensore per le impronte digitali. Le sfumature di colore della scocca ricordano quelle del P20 di Huawei, insomma sembra di guardare un ibrido tra Huawei P20 e iPhone X. Le versioni bianche e nere sono quelle che maggiormente ricordano il dispositivo dell’azienda di Cupertino.

Il Motorola P30 è attualmente disponibile solo in Cina e, nonostante il design in stile iPhone X, si tratta di un dispositivo di fascia media, quindi con un prezzo più accessibile. Il motore del dispositivo è il Qualcomm Snapdragon 636, che è accompagnato da 6GB di RAM, 128GB di memoria interna e una batteria da 3000mAh. Le due lenti della fotocamera principali sono da 5MP e 16MP, mentre quella frontale è da 12MP. L’aspetto più interessante, e che fa anche un po’ sorridere, è che nonostante la tacca, non è presente alcun sistema per il riconoscimento del volto.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.