iOS 12 sarà presto disponibile e potrà essere installato su tutti i dispositivi che riescono a far girare iOS 11, tuttavia, ci saranno delle limitazioni. Ad esempio, i suggerimenti di Siri, saranno presenti soltanto su iPhone 6s e successivi.

Cosa sono?

I suggerimenti di Siri fanno parte di una nuova funzione basata sull’intelligenza artificiale. L’accesso a questa funzione avviene tramite il menu Impostazioni > Siri e Cerca.

Ci si è sempre lamentati di Siri perchè l’assistente vocale riesce a svolgere poche azioni, ma con iOS 12 avremo la possibilità di risolvere il problema. In italiano la funzione è tradotta come “Comandi Rapidi Suggeriti” ed attraverso quest’ultima riusciamo ad abbinare una frase (comando vocale) ad una determinata azione (o insieme di azioni) per fare in modo che Siri possa svolgerle facilmente, anche se non sono state programmate da Apple.

Se ad esempio utilizziamo un’applicazione di viaggi e prenotiamo una vacanza, all’interno delle Impostazioni > Siri > comparirà un suggerimento di azione che, all’avvio, ci farà aprire la suddetta applicazione e consultare la nostra prenotazione con una sola interazione iniziale. Tutto questo avviene automaticamente e potremo abbinare un comando vocale a quest’azione del tipo “Hey Siri, mostrami il prossimo viaggio” affinchè l’assistente vocale avvii quella determinata operazione che non era stata nativamente programmata da Apple.

Io ad esempio utilizzo questa funzione per due cose:

  • La prima per aprire automaticamente Google Maps con un indirizzo preimpostato ed avviare la navigazione, il tutto soltanto pronunciando le parole “Hey Siri, portami a Caserta”
  • La seconda invece è per avviare un Workflow che abbiamo realizzato noi e che permette di scaricare qualsiasi foto e video da qualsiasi social network. Basta copiare il link di una foto su Instagram, di un video di Facebook e così via, poi pronunciare le parole “Hey Siri scarica la foto” ed il gioco è fatto.

Come vedete, la funzione può essere molto utile e Siri riesce a fare cose che normalmente non farebbe con quei comandi. Ebbene, nel rispondere all’email di Federico Travisani, un utente di iSpazio, Craig Federighi ha fatto sapere che la possibilità di insegnare nuove cose a Siri attraverso i suggerimenti automatici sarà possibile soltanto su iPhone 6s e successivi, ovvero sui dispositivi che dispongono di un processore pari o superiore all’Apple A9.

Ecco le email scambiate tra il nostro utente Federico e Craig Federighi: