Consumer Report ha condotto nuovi test per verificare l’effettiva autonomia dei nuovi iPhone XS ed XS Max. Ci sono delle buone notizie, in quanto i risultati sono in netta contrapposizione rispetto a quelli registrati da Tom’s Guide la scorsa settimana.

Nei test di Tom’s Guide veniva registrato un utilizzo intensivo con applicazioni che girano automaticamente e sfruttano al massimo il processore. Nell’utilizzo reale invece le cose funzionano diversamente.

Come è avvenuto il test e perchè lo definiamo “professionale”

Consumer Report si è servito di un dito robotico, programmato per eseguire una serie di azioni sui dispositivi che vanno a simulare l’utilizzo di una persona reale. Tra le azioni c’è la navigazione su internet, lo scatto di qualche foto, la navigazione GPS, chiamate vocali, social network e così via. Per avere risultati non influenzati da fattori esterni, è stata disattivata la luminosità automatica ed è stata impostata su entrambi i dispositivi al 100%. I dispositivi avevano le stesse applicazioni installate, lo stesso storage e lo stesso spazio utilizzato sul disco.

I risultati

Ebbene i test dimostrano che con l’iPhone XS la batteria dura fino a 24,5 ore, mentre con iPhone XS Max ha raggiunto le 26 ore. Lo stesso identico test è stato condotto lo scorso anno su iPhone X, dove il dispositivo aveva raggiunto le 20 ore di utilizzo da parte del robot prima di spegnersi.

Insomma i risultati sono molto positivi, anche migliori di quelli dichiarati da Apple durante l’evento (30 minuti in più per l’XS e 90 minuti in più per l’XS Max).

Nota dolente è quella che riguarda il caricatore incluso in confezione: impiega 210 minuti per ricaricare iPhone XS Max fino al 100%, quasi il doppio del tempo necessario per ricaricare un Note 9. Gli iPhone supportano la ricarica rapida ma Apple non vuole ancora farcela utilizzare.

PS. Gli sfondi degli “interni” di iPhone XS ed XS Max li trovate sul nostro sito Wallpaper Central.