I nuovi iPad Pro da 11 e 12,9 pollici hanno abbandonato la porta Lightning a favore di una USB-C. Questo però non vuol dire che qualsiasi accessorio dotato di USB-C possa funzionare con il dispositivo Apple. Ci sono ancora tante limitazioni, ma sicuramente questo nuovo tipo di connettore apre le porte a nuove possibilità.

porta usb-c ipad pro

Cosa possiamo collegare tramite USB-C ai nuovi iPad Pro

Display esterni

Il nuovo iPad Pro ha una porta USB-C 3.1 di seconda generazione che arriva ad un massimo di 10 gigabit per secondo. E’ inferiore rispetto alle porte Thunderbolt di cui sono dotati i Mac ma è sufficiente per connettersi velocemente a display esterni utilizzando lo standard DisplayPort. Potremo collegare schermi più grandi come l’LG UltraHD Display 4K da 27″ oppure godere di tutti i vantaggi dell’output HDR10 con un LG 32″ 4K HDR.

accessori usb-c

L’iPad effettuerà il mirroring dei contenuti sullo schermo più grande e questo sarà un ottimo vantaggio per alcune applicazioni come Keynote, oppure YouTube e Netflix. La cosa noiosa è che non potremo utilizzare il cavo USB-C in dotazione nella scatola per fare tutto questo ma avremo bisogno di un cavo che supporta le connessioni ad alta velocità come quello Thunderbolt dei Mac oppure quello che viene incluso in alcuni Monitor. Se ve ne occorre uno, potreste essere interessati a questa soluzione di Belkin.

I nuovi iPad supportano un output fino a 5K tuttavia l’LG 5K UltraFine Display che proprio Apple vende come sostituti dei suoi Thunderbolt Display, non sono compatibili. Questo perchè utilizzano soltanto la tecnologia Thunderbolt che non è supportata da iPad. E’ possibile collegare i nuovi dispositivi anche con display che utilizzano l’HDMI ma avrete bisogno di un altro adattatore per questo.

Caricatori di altri dispositivi

L’iPad Pro può ricaricare altri dispositivi, non solo gli iPhone. La potenza massima è di 7,5W, quindi se avete un cavetto Lightning-to-USB potrete ricaricare i vostri iPhone ed altri dispositivi Apple, ma potrete anche utilizzare il cavo USB-C to USB-C in dotazione per ricaricare dispositivi Android o di altra natura. Anche l’Apple Watch può essere ricaricato con un cavetto apposito che Apple ha appena aggiunto sul sito.

ipad pro ricarica iphone

Macchine fotografiche e memorie esterne

L’iPad non supporta ancora memorie flash, HD esterni e simili. E’ una limitazione software che probabilmente Apple sistemerà con iOS 13 se intende orientare l’iPad verso i computer, ma per il momento ad oggi non è possibile.

ipad pro accessori usb-c

Possiamo tuttavia utilizzare l’applicazione Foto per importare immagini e video da uno storage USB. Ad esempio, possiamo attingere foto da un Hard Drive USB, oppure collegare direttamente un iPad alla macchina fotografica. C’è anche un accessorio che ci permette di inserire le memory card al suo interno, sempre ed esclusivamente per i file multimediali.

Tastiere fisiche ed internet via cavo

Nell’iPad Pro troviamo i driver per alcuni accessori basilari di tipo USB. iOS non permette di installare driver supplementari con la tecnologia plug-and-play, diversamente da un computer.

Tra i driver inclusi troviamo quelli delle tastiere USB. Di solito questi prodotti hanno un cavetto USB-A quindi se disponiamo di un adattatore da USB-A ad USB-C potremo collegarla direttamente e funzionerà subito.

 

L’iPad supporta anche l’Ethernet, ovvero la connessione ad internet via cavo. Malgrado stia del tutto scomparendo a favore del WiFi, è possibile collegare un cavo direttamente (con apposito adattatore naturalmente), per godere a pieno della velocità gigabit di una Ethernet. Collegando un accessorio di questo tipo, nelle impostazioni di iOS apparirà per magia un nuovo menù.

Casse, microfoni ed altri dispositivi audio

Tornando ai driver, è possibile collegare direttamente speaker, microfoni, tastiere MIDI e tanto altro. Con un adattatore potremo collegare anche le cuffie da 3,5mm.

HUB multi porta

Grazie all’ampiezza di banda della porta USB-C, possiamo collegare anche più dispositivi simultaneamente e questo si può ottenere tramite appositi HUB. Funzionano gli stessi che utilizziamo sui MacBook, che offrono accesso a molteplici porte USB-C, USB tradizionali, Ethernet, HDMI, lettori di schede di memoria e così via.