Di batterie esterne per ricaricare l’iPhone in mobilità o a lavoro ne esistono migliaia, ma di quelle pensate appositamente per Apple Watch ce ne sono davvero pochissime. La soluzione di NOMAD è geniale, si chiama Pod Pro e strizza l’occhio agli amanti del design.

nomad pod pro recensione

Pod Pro è sostanzialmente un cilindro di alluminio anodizzato che nasconde al suo interno una batteria da 6.000 mAh e molto altro.

Il coperchio è tenuto alla base grazie a dei magneti. Sollevando la parte superiore, troveremo il cuore del prodotto. Per farlo funzionare, dovremo inserire il nostro caricatore dell’Apple Watch ed inserirlo nella porta USB che troviamo all’interno, in uno spazio molto piccolo posto alla base del cilindro. Questa operazione non è molto semplice perchè lo spazio è davvero ridotto, quindi magari aiutatevi con una penna o un qualsiasi altro strumento.

Dopo aver inserito l’USB nella specifica porta, potremo avvolgere il cavo intorno al perno centrale, fino ad arrivare a posizionare l’estremità tonda nell’apposito alloggiamento. A questo punto potremo “chiudere il coperchio” appoggiando nuovamente la parte di alluminio sulla base e potremo appoggiare il nostro Apple Watch sul Pod Pro per ricaricarlo.

La ricarica dello smartwatch avverrà utilizzando la carica residua nella batteria integrata da 6.000 mAh. In confezione, troveremo un cavetto microUSB che potremo collegare all’esterno di Pod Pro per ricaricare quest’ultimo. La ricarica dell’Apple Watch riesce ad avvenire anche mentre lo stesso Pod Pro è in carica.

Per evitare di portarsi dietro ulteriori batterie esterne per iPhone, avvolto nella base del prodotto troviamo un cavetto Lightning certificato MFI. Basterà farlo uscire dall’alloggiamento e collegare un iPhone. In questo modo riusciremo a ricaricare contemporaneamente entrambi i dispositivi i mobilità.

Pod Pro è molto leggero considerando che ospita una batteria di media capienza al suo interno. Dal punto di vista del design il prodotto è meraviglioso. Il primo setup è meno immediato di quanto mi aspettassi ma poi l’utilizzo è decisamente semplice.

Sulla scrivania aggiunge valore all’arredamento e dal punto di vista funzionale c’è tutta la qualità di NOMAD sia nell’alluminio che per i cavetti certificati. L’ingombro non è molto maggiore rispetto ad una modernissima batteria portatile per smartphone (ormai sempre più compatte) ma questo dispositivo riesce a ricaricare anche l’Apple Watch ed è ideale anche per i weekend fuori porta.

Ricapitolando: utilizzando il cavetto originale Apple ed avvolgendolo all’interno del Pod Pro, potremo ricaricare l’Apple Watch, sfruttando la batteria integrata nel prodotto. Questa batteria integrata si ricarica con microUSB (incluso in confezione) e, nel caso del bisogno, potremo estrarre dalla base un cavetto Lightning per ricaricare anche un iPhone.

pod pro

Tutto questo viene venduto al prezzo di 49,95$ direttamente sul sito ufficiale Nomad, a cui purtroppo vanno aggiunti 14$ per la spedizione in Italia. Sicuramente non è poco ma ci sono alternative su Amazon con un prezzo talvolta anche superiore, come ad esempio questa batteria Belkin.

Su Amazon, il Pod Pro si trova a questa pagina ma al momento non è disponibile in stock quindi non sappiamo dirvi il prezzo di vendita. E’ però disponibile il Nomad Pod, ovvero la versione precedente (non-Pro) che non include il cavetto Lightning per iPhone e viene venduto a soli 14,95€, un prezzo davvero ottimo considerando la qualità del prodotto.

Nelle foto di questo articolo è presente anche il cinturino Traditional Strap di NOMAD che abbiamo recensito qui. Lo sfondo invece è disponibile qui.

9.0
Score

Pros

  • Idea, Design e materiali
  • Caratteristiche del prodotto
  • Include un cavetto Lightning certificato MFI

Cons

  • Non include un cavo di ricarica Apple Watch, bisogna utilizzare quello in dotazione nella confezione originale