Dopo il rilascio dell’aggiornamento di ottobre 2018 per Windows 10, alcuni utenti hanno riscontrato problemi di compatibilità con iCloud. Microsoft ed Apple, fortunatamente, stanno lavorando per risolverli.

Il problema di base è ben chiaro, ma decisamente fastidioso. Le ultime versioni di iCloud per Windows e di Windows 10 non sono tra loro compatibili.

Gli utenti che cercano di installare la versione 7.7.0.27 del servizio Apple, dopo aver installato la build di ottobre 2018 di Windows 10, ottengono come risposta il seguente messaggio.

iCloud per Windows richiede Windows 7, Windows 8 o Windows 10 (April 2018 Update) e versioni successive.

Problemi di incompatibilità sono stati riscontrati anche dai “fortunati” utenti che avevano già installato iCloud sul proprio PC, prima di scaricare l’aggiornamento di Windows.

In un post pubblicato sulla pagina di supporto, Microsoft annuncia le misure preventive per evitare di incorrere nel problema e la già avviata collaborazione con Apple per fornire una versione compatibile di iCloud.

Apple ha riconosciuto un’incompatibilità di iCloud per Windows (versione 7.7.0.27) che potrebbe comportare problemi per gli utenti in caso di aggiornamento o di sincronizzazione degli Album Condivisi dopo l’installazione di Windows 10, versione 1809.

Gli utenti che cercano di installare l’app (versione 7.7.0.27) su Windows 10, versione 1809, vedranno un messaggio che comunica che questa versione di iCloud per Windows non è supportata, e l’installazione non andrà a buon fine.

In attesa che il problema venga risolto, Microsoft sta bloccando l’installazione di Windows 10, versione 1809, sui dispositivi con iCloud per Windows (versione 7.7.0.27) già installato.