Ogni anno Apple evolve iOS ed anche le Animoji, faccine animate introdotte per la prima volta con iPhone X. Quest’anno le Animoji hanno ottenuto il TongueKit, ovvero la possibilità di tirare fuori la lingua, ma la novità del prossimo anno potrebbe essere stata svelata da un brevetto.

animoji

A quanto pare Apple sta lavorando su effetti sonori e voci, basandosi proprio sulle Animoji, specifiche espressioni o la creatura rappresentata.

animoji

Per quanto riguarda gli effetti sonori, potrebbero essere automatici in base alle nostre espressioni. Ad esempio aggrottando le sopracciglia o sfoggiando un enorme sorriso. Per quanto riguarda le voci invece, potrebbero essere convertite alcune parole nei suoni corrispondenti in base ai personaggi. Da un “ciao” quindi, potremmo ottenere un “woof” scegliendo l’animoji del cane.

Quello che avviene (in tempo reale) è più o meno questo:

  1. L’utente registra un video comprensivo di audio.
  2. iOS traccerà e mapperò i movimenti del volto
  3. Dal video verrà poi estratto l’audio che verrà trascritto. Si passerà poi ad analizzare il testo per cercare delle corrispondenza con il database dell’emoji
  4. Viene selezionato l’avatar che si muoverà esattamente come il video originale
  5. Verrà riprodotto l’audio originale ma, se sono state trovate delle corrispondenza, verrà riprodotta anche  (o soltanto) la voce dell’avatar e quindi il “woof” per dire “ciao”

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.