Proprio com’è successo negli scorsi anni con l’adozione della rete 3G e LTE, Apple lancerà sul mercato i primi dispositivi 5G dopo gli altri concorrenti. Secondo Bloomberg infatti, il primo iPhone 5G uscirà appena nel 2020.

Il modem XMM 8160 di Intel

Stando alle fonti trovate da Bloomberg, Apple ha intenzione di lanciare sul mercato il primo iPhone con connettività 5G appena nel 2020. Il motivo di questa scelta potrebbe essere collegato con le mosse effettuate in passato, quando sono state adottate altre tecnologie precedenti. Ad esempio, quando Apple lanciò sul mercato l’iPhone 4S, gli altri concorrenti avevano già la connettività LTE. Questi dispositivi però avevano una scarsa autonomia a causa degli elevati consumi dei modem LTE di prima generazione. Apple adottò la connettività LTE appena nel 2012 con l’iPhone 5, utilizzando un modem di seconda generazione con consumi ridotti.

Una situazione simile potrebbe verificarsi anche il prossimo anno, con l’uscita dei primi smartphone 5G. Probabilmente i primi modem rilasciati sul mercato non saranno perfetti e dovranno essere ottimizzati a seconda delle esigenze degli utenti e delle aziende produttrici. Per questo motivo Apple starebbe aspettando ad adottare questa nuova tecnologia, lasciando lo spazio alla concorrenza per sondare il terreno. Nel 2020 però, secondo le fonti di Bloomber, Apple lancerà i primi iPhone con il modem 5G.