iPhone 6News

Apple indaga sull’esplosione di un iPhone 6 di una ragazzina di 11 anni

Apple sta indagando sul perché un iPhone 6 di proprietà di una bambina di 11 anni in California sia “esploso” mentre veniva utilizzato per guardare dei video su YouTube, un incidente che fortunatamente ha evitato gravi lesioni alla ragazzina o danni alla proprietà.

Kayla Ramos stava usando il suo iPhone 6 nella camera da letto di sua sorella quando ha iniziato a prendere fuoco, e stava tenendo il dispositivo in mano quando ha iniziato il processo di combustione. Dopo aver visto “scintille volare dappertutto” dall’iPhone, Ramos lo lanciò su una coperta vicina.

Ramos ha detto a 23ABC che si è lievemente bruciata, ma il danno principale è stato recato alla coperta e al letto, che ora hanno bruciature e buchi dove è atterrato l’iPhone. L’iPhone 6 stesso si è parzialmente smontato, con il pannello del display che si è separato dal corpo principale, mostrando una notevole quantità di segni di bruciatura all’interno del dispositivo.

Apple ha consigliato ad Adata che ci potrebbero essere alcuni fattori che potrebbero causare surriscaldamento, come l’uso di cavi di ricarica e caricabatterie non originali. Tali accessori potrebbero essere la causa di alcuni incendi precedenti, tra cui un incidente nella Columbia Britannica che ha distrutto una fattoria nel 2016.

iPhone 6s esploso

Apple ha anche affermato che riparazioni Apple non autorizzate e danni esterni a un iPhone possono anche causare un guasto della batteria. In questi casi, la società consiglia vivamente ai clienti di mettersi in contatto con i propri team di supporto, un Apple Store o un fornitore di servizi autorizzato.

Nel caso di Ramos, Apple sta indagando sulla causa del danno, avendo già richiesto fotografie a sua madre, ed è disposta a inviare un iPhone di ricambio una volta che la versione danneggiata è stata spedita per l’ispezione.

Gli incendi degli iPhone sono eventi relativamente rari, ma si verificano a causa del gran numero di smartphone venduti in tutto il mondo e dei piccoli rischi legati all’uso di batterie agli ioni di litio.

Nel novembre 2018, un iPhone X ha iniziato a fumare e ha preso fuoco dopo aver completato un aggiornamento a iOS 12.1 e caricato con l’adattatore per cavo Lightning e da parete ufficiale di Apple, ma non è chiaro se l’aggiornamento del software abbia effettivamente provocato il danno. Un altro iPhone XS Max ha preso fuoco a dicembre dello stesso anno, surriscaldandosi mentre era in tasca a un uomo dell’Ohio.

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!