Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Spiegata la scelta dei nomi per i futuri iPhone di Apple
iPhone

Spiegata la scelta dei nomi per i futuri iPhone di Apple 

Apple quest’anno lancerà tre nuovi iPhone, i successori dei modelli usciti l’anno scorso. Dopo aver scoperto i nomi dalle recenti immagini pubblicate sul web, vogliamo parlarvi della filosofia adottata da Apple per i modelli di quest’anno e quelli futuri.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

L’anno scorso Apple ha annunciato due nuovi iPhone top di gamma, insieme al modello “low-cost” – iPhone XR. Allo stesso tempo l’iPhone X del 2017 è stato rimosso dal listino Apple, dove però sono rimasti gli iPhone 7 e iPhone 8. Volendo acquistare un iPhone con il nuovo design borderless ed il Face ID, il cliente doveva optare o ai modelli OLED da oltre 1.000€, oppure al modello XR. Questo ha reso un po’ confusionaria la scelta del modello da acquistare, sopratutto per i meno appassionati, che non conoscono precisamente le specifiche tecniche ed altri dettagli dei singoli modelli rilasciati.

Il problema non è tanto tecnico, ma psicologico, dovuto alla scelta dei nomi effettuata da Apple. L’iPhone XS è sicuramente l’iPhone più potente, essendo il successore dell’iPhone X. L’iPhone XR invece dove si posiziona? E’ migliore dell’iPhone X? E’ veramente alla pari con iPhone XS?
Per le altre linee di prodotti, Apple ha risolto questo problema con la semplice aggiunta della parola “Pro” nel nome del dispositivo. Abbiamo infatti l’iPad e l’iPad Air che sono prodotti di fascia medio-bassa e poi gli iPad Pro di fascia alta. Lo stesso discorso vale anche per i Mac, dove abbiamo l’iMac e l’iMac Pro per i professionisti, oppure il MacBook Air e i MacBook Pro.
Quindi perché non utilizzare la stessa nomenclatura anche per gli iPhone? Molto probabilmente gli iPhone in uscita quest’anno si chiameranno infatti nel seguente modo:

  • iPhone 11: il successore dell’iPhone XR
  • iPhone 11 Pro il successore dell’iPhone XS
  • iPhone 11 Pro Max il successore dell’iPhone XS Max

In questo modo Apple riesce a spiegare meglio l’esistenza dell’iPhone XR, dandogli lo stesso nome dell’iPhone top di gamma, ma senza la sigla “Pro”. Così facendo l’utente capisce di avere tra le mani un dispositivo della stessa linea dei top di gamma, ma con alcune funzioni in meno.

Molto probabilmente Apple continuerà a rilasciare tre dispositivi di questo tipo anche nei prossimi anni, creando un mercato sia per i dispositivi top di gamma che quelli low-cost. Il prezzo dell’iPhone XR (2018) il prossimo anno potrebbe facilmente scendere sotto i 500€, considerando l’arrivo di altri due modelli della stessa fascia (quello 2019 e quello 2020). In questo modo entro la fine del prossimo anno avremo una lineup completa con dispositivi borderless:

  • iPhone XR (2018) a 449€
  • iPhone 11 (2019) a 549€
  • iPhone 12 (2020) a 1.189€
  • iPhone 12 Max (2020) a 1.289€

In poche parole, Apple manterrà solamente i modelli “low-cost” per poterli vendere a prezzi di anno in anno inferiori. I modelli top di gamma invece verranno sostituiti con quelli più recenti, proprio come accaduto l’anno scorso con l’iPhone X.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.