Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Recensioni AppStore

In nove tempi: Un’opera d’arte grafica che diventa interattiva su iPhone ed iPad

[app 417966875]

Giovanni Anceschi con il “Gruppo T” nel 1962 ideò l’opera d’arte “In nove tempi”, un’opera di grafica programmata secondo criteri cibernetici, per il Catalogo “Arte programmata” edito da Olivetti (curato da Bruno Munari, Giorgio Soavi con la presentazione di Umberto Eco). Oggi quest’opera d’arte ha preso la forma interattiva dell’APP InNoveTempi che ogni possessore di iPhone e iPad che può riprodurre con infinite modalità combinatorie gli elementi dell’opera.

Questa APP è un videogame, e precisamente un videogame a funzionamento estetico, ideato 50 anni fa da Giovanni Anceschi e realizzato oggi da Wooom, il team co-fondato da Prigiobbo, De Rosa e Scognamiglio, che sviluppa prodotti per MobileLifeLive e che porta con questa produzione l’ Arte in Tasca. Per Giovanni Anceschi e Antonio Prigiobbo di Wooom InNoveTempi più che un game (‘partita’) è un un play, (un ‘gioco’). E’ un’ esperienza estetica che rende l’ utlizzatore artista dell’ opera attraverso il suo iPhone e iPad.

Advertisement. Scroll to continue reading.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

InNoveTempiOpera è un’ opera digitale aperta attraverso cui si recupera la centralità del soggetto nell’arte e il suo ricombinarsi in relazione alle forme.

La storia di InNoveTempi

1962: Umberto Eco aveva appena scritto Opera aperta* e curava l’Almanacco Letterario Bompiani, il periodico dedicato alla discussione critica sui più importanti temi letterari e artistici contemporanei. Nel 1962 il tema fu “L’applicazione dei calcolatori elettronici alle scienze morali e alla letteratura”**. Per contribuire a questo volume Eco chiamò Bruno Munari, caposcuola dell’arte cinetica e programmata e già autore delle “Macchine inutili”(1933), e cinque ventenni Giovanni Anceschi, Davide Boriani, Gianni Colombo, Gabriele De Vecchi e Grazia Varisco, che da poco avevano fondato il Gruppo T.

* Umberto Eco, Opera aperta, Milano, Bompiani, 1962.
** AA VV, Amanacco Letterario Bompiani, Milano, 1962
Catalogo “Arte programmata”, Milano, Olivetti, 1962

Advertisement. Scroll to continue reading.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Comments

Potrebbero piacerti

Operatori

La fusione tra Wind e Tre ha creato un grosso operatore che oggi lancia sul mercato il proprio virtuale chiamato Very Mobile. Per i...

Concept

Uno studente ha realizzato un concept specifico per la funzione split view e slide over per iPad, gestendo in maniera più professionale la possibilità...

News

Si prevede che Apple introdurrà diversi cambiamenti significativi nella gamma di iPhone entro la fine dell’anno con la serie iPhone 12. Tuttavia, prima di...

Notizie

Facebook ha appena introdotto una nuova funzionalità, sia sul sito in versione desktop che nelle appilcazioni mobile per i terminali iOS, Android e BlackBerry....

Advertisement

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.