News

Scoperte 1.500 segnalazioni di comportamenti sessuali indesiderati nelle recensioni delle app di chat di iOS

Molte di queste segnalazioni erano rivolte verso bambini.

Un’analisi del Washington Post sulle recensioni delle app di chat di iOS ha rilevato oltre 1.500 segnalazioni di comportamenti sessuali indesiderati, alcuni dei quali diretti contro i bambini.

Il documento afferma che Apple continua a rendere disponibili le app sull’App Store perché la società non legge o analizza le recensioni dei clienti, e quindi rimane ignara dei problemi.

Il Washington Post ha detto di aver analizzato le recensioni di sei popolari app di chat casuali.

iOS

Utilizzando un algoritmo di apprendimento automatico per identificare le recensioni sull’App Store che contengono segnalazioni di contenuti sessuali, razzismo e bullismo indesiderati, The Post ha setacciato oltre 130.000 recensioni di sei app di chat casuali. The Post ha ispezionato manualmente le oltre 1.500 recensioni che menzionavano situazioni sessuali spiacevoli.

Circa il 2% di tutte le recensioni iOS di Monkey, classificata al 10 ° posto nella categoria dei social network di Apple all’inizio di questo mese, contenevano segnalazioni di comportamenti sessuali indesiderati. Nonostante ciò, l’app è stata approvata per gli utenti di età pari o superiore a 12 anni. Le altre app incluse nell’inchiesta erano Yubo, ChatLive, Chat for Strangers, Skout e Holla. Almeno il 19 percento delle recensioni su ChatLive menzionano approcci sessuali indesiderati.

Il Post rileva che tra le app esaminate alcune “sono disponibili sull’App Store in alcuni casi da anni e sono tra le sue più popolari“. The Post riferisce che un ex dirigente di Apple afferma che la sua pratica è stata quella di non monitorare le recensioni degli utenti delle sue app. Secondo il rapporto, Apple ha dichiarato:

“Abbiamo creato l’App Store per essere un luogo sicuro e affidabile per i nostri clienti per ottenere app e prendiamo molto sul serio tutte le segnalazioni di contatti inappropriati o illegali … Se lo scopo di queste app non è inappropriato, vogliamo dare agli sviluppatori una possibilità di assicurarsi che rispettino correttamente le regole, ma in caso contrario non esiteremo a rimuoverle dall’App Store. “

Il rapporto afferma che per la summenzionata “Monkey” è stata modificata la sua fascia d’età a 17 anni e oltre a seguito dell’indagine.

La natura delle app di chat casuali, ovviamente, rende tutti gli utenti vulnerabili all’esposizione a contenuti totalmente non censurati e non regolamentati di alcun tipo. Si potrebbe sostenere che le persone che usano queste app corrano il rischio di esporsi a questo tipo di cose. Tuttavia, se, come nel caso di ChatLive, quasi 1/5 di tutte le recensioni hanno riportato approcci sessuali indesiderati, sicuramente Apple dovrebbe gestire e regolare meglio la situazione.

Se il rapporto spingesse Apple a riesaminare la classificazione in base all’età di un’app come Monkey, forse una soluzione immediata a una parte del problema sarebbe quella di rivalutare e aumentare il limite di età su tutte le app di questo tipo. Questo almeno potrebbe aiutare a ridurre il rischio rappresentato per i bambini. Una soluzione più permanente, come quella offerta nel rapporto dell’ex direttore della revisione dell’App Store di Apple (2009-2016) Philip Shoemaker, sarebbe quella di rimuovere permanentemente queste app dall’App Store.

Apple ha recentemente rimosso 181 app di svapo dal suo App Store per motivi di salute, dimostrando di prendere provvedimenti generali contro le app che ritiene potenzialmente dannose per i suoi utenti.

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!