News

Tim Cook ed altri CEO uniti per combattere il cambiamento climatico

Tim Cook e altri CEO chiedono al governo degli Stati Uniti di mantenere l'accordo di Parigi per combattere i cambiamenti climatici

Il CEO di Apple, Tim Cook, e un gruppo di altri CEO, tra cui Sundar Pichai di Google e Satya Nadella di Microsoft, hanno firmato congiuntamente una lettera per sollecitare l’amministrazione Trump a mantenere gli Stati Uniti un membro dell’accordo di Parigi.

L’accordo di Parigi mira a combattere i cambiamenti climatici mantenendo l’innalzamento della temperatura globale di questo secolo ben al di sotto dei 2° C al di sopra dei livelli preindustriali. Gli Stati Uniti sono stati uno degli oltre 190 paesi a impegnarsi a sostenere l’accordo di Parigi nel 2015, sotto l’amministrazione Obama, ma l’amministrazione Trump sta per uscire formalmente dall’accordo a causa di preoccupazioni economiche.

accordo di Parigi

Cook e gli altri amministratori delegati che hanno firmato la lettera ritengono che l’accordo di Parigi possa effettivamente dare una spinta all’economia.

“Rimanere nell’accordo di Parigi rafforzerà la nostra competitività nei mercati globali, posizionando gli Stati Uniti per guidare lo sviluppo di nuove tecnologie a supporto della transizione, provvedere  ai nostri lavoratori e comunità e creare posti di lavoro e aziende costruite per durare”, afferma la lettera.

“La promessa dell’Accordo di Parigi è una di un mondo giusto e prospero. Esortiamo gli Stati Uniti a unirsi a noi per restare”.

La lettera è stata preparata da AFL-CIO, la più grande federazione di sindacati negli Stati Uniti, che rappresenta oltre 12,5 milioni di lavoratori nel paese. Per maggiori dettagli, visitare il sito Web United For The Paris Agreement.

 

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!