Entra su Scontiamolo, il nostro canale di Offerte e Sconti su Telegram.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Notizie

Il CEO di Instagram spiega perché la società non ha ancora sviluppato un’app per iPad

Adam Mosseri ha spiegato perché la società non ha ancora implementato un'app per iPad.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

È il 2020 e Instagram non ha ancora rilasciato un’app ufficiale per iPad, nonostante i continui aggiornamenti con aggiunte ed espansioni di funzionalità. Ora, in risposta a una domanda degli utenti, il CEO di Instagram Adam Mosseri ha spiegato perché la società non ha ancora implementato un’app per iPad.

Secondo Mosseri, la ragione dell’esistenza dell’app di Instagram solo su iPhone è dovuta al fatto che la società non ha le risorse per svilupparla per entrambe le piattaforme. Ha spiegato che Instagram ha “molto da fare“, e tutto ciò è apparentemente più redditizio di un’app per iPad.

“Vorremmo costruire un’app per iPad, ma abbiamo solo così poche persone e tante cose da fare, e non è ancora la prossima cosa migliore da fare”, ha affermato Mosseri.

Instagram

Alla domanda sul motivo per cui il mese scorso ha dato la priorità al trasferimento di messaggi diretti sul Web piuttosto che ad un’app per iPad, la società ha semplicemente affermato che i messaggi diretti sono importanti perché aiutano gli utenti a “rimanere in contatto con le persone a cui tieni“.

Alcuni anni fa c’erano diverse app Instagram di terze parti per iPad, ma Instagram ha cambiato la sua API e ha “ucciso” quel mercato, senza offrire un’app ufficiale per iPad. C’è anche l’argomento secondo cui l’app Web di Instagram è un’esperienza abbastanza buona su iPad ed possibile aggiungerla alla schermata Home. Ma alla fine, non è proprio la stessa cosa di un’app dedicata.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Resta da vedere se un’app per iPad si trova sulla roadmap di Instagram. È anche un pò difficile credere alla spiegazione di Mosseri se si considerano le vaste risorse di un’azienda di proprietà di Facebook. Cosa pensi? Facci sapere nei commenti!

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.