Apple Music

Apple Music: la società aggiorna il servizio Replay per il 2020

Il servizio Replay utilizza la cronologia di ascolto per aggiornare la playlist ogni domenica durante tutto l'anno.

Dopo aver saltato il mese di gennaio, Apple Music sembra essere pronta per il Replay del 2020. Utilizzato per generare una delle 100 migliori playlist, il servizio utilizza la cronologia di ascolto per aggiornare la playlist ogni domenica durante l’anno.

Questa è una caratteristica unica rispetto al servizio “Wrapped” di Spotify, che fornisce solo la playlist e altri dati alla fine dell’anno.

Apple ha rilasciato Replay per la prima volta nel novembre del 2019. Il servizio utilizza il sito Web beta Apple Musiper generare la playlist per la prima volta. Da qui gli utenti possono aggiungere tutte le playlist disponibili al lancio di Apple Music nel 2015.

Replay

Le playlist più vecchie sono interessanti in quanto non vengono più aggiornate dopo la fine dell’anno e forniscono una visione unica dei nostri gusti musicali per un determinato anno.

Apple Music è uno dei servizi in abbonamento di Apple ed è diventata una fonte di reddito molto importante per l’azienda. Aspettiamoci altri aggiornamenti mentre continua a competere contro Spotify.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Back to top button