Entra su Scontiamolo, il nostro canale di Offerte e Sconti su Telegram.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Apple CarNews

Apple ha ridotto notevolmente i test sui veicoli autonomi nel 2019

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Il programma di test dei veicoli autonomi di Apple ha visto un significativo calo nel 2019, con la sua flotta che ha percorso molte miglia in meno rispetto al 2018. La società sembra anche aver cambiato il protocollo di segnalazione sui disimpegni, informazioni comunemente utilizzate per valutare l’efficacia del sistema.

Secondo i dati presentati da Apple al Dipartimento dei veicoli a motore della California, 23 dei 69 banchi di prova a guida autonoma registrati della società erano attivi tra dicembre 2018 e novembre 2019. Collettivamente, la flotta di SUV Lexus RX450h modificati ha percorso circa 7.544 miglia durante il periodo di riferimento, in calo rispetto ai 79.754 miglia registrati nel 2018.

Apple ha riportato 64 disimpegni nelle 7.544 miglia percorsi, il che equivale a 8,48 disimpegni per 1.000 miglia. Nel 2018, sono stati stati registrati 69.510 disimpegni, l’equivalente di 871.65 disimpegni per 1.000 miglia. All’epoca, il sistema di Apple era segnalato, su una base di disimpegni per miglio, come la piattaforma di test più performante in California.

I disimpegni, sono definiti come casi in cui i sistemi autonomi di un veicolo a guida autonoma non sono in grado di elaborare le condizioni attuali, costringendolo a restituire il controllo al conducente umano. Anche gli interventi umani contano come disimpegni.

Come spiegato da Apple in una lettera al DMV della California lo scorso anno, la società nel 2018 ha adottato un approccio “conservativo” ai disimpegni che ha richiesto ai “conducenti di assumere in modo proattivo il controllo manuale del veicolo ogni volta che il sistema incontrava uno scenario al di là delle nostre capacità attualmente provate“. Inoltre, la società ha dichiarato che il suo “software si auto-monitora e restituisce il controllo al conducente quando rileva errori o problemi durante il funzionamento“.

La lettera implica che la soglia incorporata di Apple per il fallimento è, o almeno era, molto meno tollerante rispetto ai sistemi concorrenti, una tesi è stata confermata in cifre di disimpegno totali registrate durante il periodo. Da dicembre 2017 a novembre 2018, le altre 47 aziende che hanno testato veicoli automi sulle strade della California hanno registrato 3.040 disimpegni cumulativi su quasi 2 milioni di miglia registrate.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Apple sembra aver ridotto la sua metodologia di reporting nel 2019. Il motivo più comune di disimpegno era una vaga questione della “discrepanza dei controlli“.

Non sappiamo se Apple rilascerà o meno un veicolo a guida autonoma in futuro, ma la società sta continuando a lavorare su “Project Titan“, il programma creato per la realizzazione della Apple Car.

 

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.