AnteprimeIn Evidenza
Trending

StopCovid19: dalla Lombardia arriva l’App che permette di tracciare i contagiati ed i loro spostamenti

L'app, è stata sviluppata dal team italiano Webtek SpA e ci consente di individuare i nuovi contagi.

StopCovid19, è una nuova app italiana, creata da Webtek SpA, che cerca di limitare i nuovi contagi da coronavirus. L’applicazione, trasforma in tempo reale il telefono in un localizzatore GPS e può aiutare le autorità a ricostruire gli spostamenti e i contatti di chi è risultato positivo al Covid-19.

Come funziona l’app?

StoCovid19, raccoglierà tutti i dati relativi allo spostamento di tutti coloro che utilizzeranno l’app e, questi dati, vengono salvati sul server WebTrek e messi a disposizione delle autorità solo nel momento in cui un utente dovesse risultare positivo.

Una volta individuato un nuovo contagio, le forze dell’ordine potranno utilizzare i suddetti dati per determinare i luoghi frequentati dalla persona interessata e individuare gli altri soggetti con cui ha avuto dei contatti.

Rispetto assoluto della privacy

Emanuele Piasini, direttore della società, ha dichiarato che la privacy dei cittadini è protetta e che solo le autorità possono accedere alle informazioni registrate in caso di necessità. I dati raccolti dall’app, infatti, possono essere elaborati solo per motivi di sicurezza.

Quando sarà disponibile l’app?

“Al momento non abbiamo una data specifica, ma ormai manca davvero poco. L’app è pronta e in attesa di approvazione. Stiamo solo aspettando che l’Apple Store e il Google Store l’approvino e poi sarà disponibile per tutti gratuitamente.” ha dichiarato Piasini.

In Cina e in Corea del Sud un’app del genere ha aiutato le autorità a limitare i contagi. A differenza dell’app utilizzata nel continente asiatico, StopCovid19 è più rispettosa della privacy. Ci auguriamo che l’idea della società di Sondrio possa essere un valido aiuto per fermare questa epidemia.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button