PUBBLICITÀ
iPad ProNotizie

Ufficiale: il chip A12Z degli iPad Pro 2020 è uguale all’A12X

L'analisi della planimetria del nuovo chip A12Z, effettuata da TechInsights, conferma che il nuovo chip è uguale al suo predecessore

TechInsights, ha confermato che il processore A12Z utilizzato nei nuovi iPad Pro 2020 è uguale all’A12X che troviamo nei modelli del 2018, ma con un core GPU aggiuntivo abilitato.

“La nostra analisi conferma che il chip GPU #Apple # A12Z trovato all’interno di #iPadPro (modello A2068) è lo stesso del predecessore A12X”, ha affermato l’azienda.

La scoperta significa che Apple sta riutilizzando l’A12X del 2018. Entrambi i chip sono costruiti sullo stesso processo a 7 nm e vantano identiche configurazioni di CPU e memoria.

Dai risultati dei primi benchmark dei nuovi iPad Pro, erano emersi i primi dubbi che Apple stesse usando lo stesso chip, poichè i test hanno mostrato pochi miglioramenti rispetto all’A12X.

Apple non ha evidenziato cambiamenti nelle prestazioni della CPU, ma c’è una differenza: l’A12Z presenta una GPU a 8 core, mentre l’A12X ha una GPU a 7 core.

TechInsights a marzo ha scoperto che il chip utilizzato nei Pro del 2018 ha otto core fisici, suggerendo che Apple ha semplicemente attivato il core latente nell’A112Z.

All’epoca, l’azienda ha dichiarato di aver pianificato di condurre un’analisi della planimetria per determinare se ci sono differenze tra A12X e A12Z, che è stato completato e che i chip GPU sono uguali.

chip A12Z

Non è insolito per i produttori di chip disabilitare un core di un processore quando un chip non soddisfa i livelli di rendimento, e forse è quello che è successo con l’A12X. La produzione del chip è ora abbastanza migliorata così come i rendimenti e tutti gli 8 core sono stati abilitati sul nuovo chip.

La decisione di Apple di riciclare un chip di quasi due anni non ha precedenti. Con iPad Pro, la società integra in genere un chip “serie X” che offre aggiornamenti architetturali all’attuale SoC serie A di base introdotto con iPhone.

Esistono diversi motivi per cui Apple ha ignorato un aggiornamento per il 2020. La società ha ritenuto che la sua serie A12 fosse abbastanza potente da gestire le esigenze computazionali dell’iPad Pro 2020. Il tablet porta alcuni aggiornamenti hardware nell’array a doppia fotocamera e lo scanner LiDAR, ma è per lo più un aggiornamento iterativo rispetto alla variante di terza generazione. Il re-binning dell’A12X offre inoltre agli ingegneri più tempo per sviluppare un chip “A14X” in grado di gestire operazioni ad alta intensità associate a future attività di AR e altre applicazioni grafiche pesanti.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button