Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Brevetti

Apple brevetta un nuovo tipo di trackpad per MacBook Pro

Apple continua a cercare funzionalità innovative da integrare in MacBooks. Un brevetto assegnato martedì mostra che la società sta valutando la possibilità di rendere virtuale il trackpad, in modo che possa essere posizionato dove l'utente preferisce.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Una versione futura di MacBook Pro potrebbe non avere un trackpad fisico visibile e potrebbe invece utilizzare l’intera superficie sotto la tastiera delimitata da elementi illuminanti per creare una superficie tattile più dinamica.

Il trackpad è un componente estremamente noto di un notebook, come il MacBook Pro, poiché è un’ottima alternativa al mouse. Ciò lo rende molto utile in situazioni in cui un mouse o un’altra periferica che controlla il cursore non è pratico, come ad esempio alzarsi in piedi senza una superficie vicina da usare.

Tuttavia, il trackpad ha ancora i suoi problemi, come essere limitato in termini di dimensioni e posizione. Gli utenti potrebbero voler utilizzare un’area del trackpad più ampia di quella fornita dal dispositivo stesso, oppure potrebbero preferire che si trovi su un lato per essere utilizzato da una mano mentre l’altra continua a utilizzare la tastiera.

In un brevetto concesso ad Apple dall’Ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti martedì intitolato “Superficie di input dinamica per dispositivi elettronici“, la società propone di rimuovere completamente l’attuale trackpad e di trasformare invece l’intera sezione inferiore della custodia del MacBook in un unico trackpad di grandi dimensioni.

Apple ritiene che l’ampia potenziale area del trackpad possa essere utilizzata per crearne uno perfettamente dimensionato per le esigenze dell’utente, anziché offrire semplicemente una vasta area di input.

La superficie dinamica è costituita da un’area di contatto in metallo, una serie di indicatori sulla superficie, uno strato di rilevamento posizionato sotto lo strato di contatto e uno strato di base rigido e rigido sotto di esso. In alcune implementazioni, questo potrebbe anche utilizzare più livelli capacitivi che potrebbero essere utilizzati per rilevare una forza sullo strato di contatto.

Gli indicatori potrebbero essere posizionati sopra la superficie, sebbene possano anche essere posti sotto lo strato di metallo, visibili attraverso una serie di fori praticati attraverso il metallo e riempiti con un sigillante trasparente.

Lo scopo dell’indicatore è di mostrare all’utente dove si trova l’area del trackpad attualmente definita, con le luci che mostrano il limite di rilevamento. Utilizzando una serie di gesti, ad esempio toccando contemporaneamente i confini su entrambi i lati, l’area definita potrebbe essere spostata, espansa o ridotta nella posizione e nelle dimensioni preferite dell’utente.

Mentre usati per i bordi, gli indicatori potrebbero anche fornire altre funzionalità che gli attuali trackpad non possono. Oltre a mostrare la grafica derivata dall’app, potrebbe essere potenzialmente utilizzata come conferma dei tocchi o dei movimenti di un utente, ad esempio visualizzando una traccia a seguito di un movimento di trascinamento.

Apple presenta numerose domande di brevetto su base settimanale, ma mentre l’esistenza di un brevetto indica aree di interesse per gli sforzi di ricerca e sviluppo dell’azienda, non garantiscono che i concetti descritti appariranno in un prodotto o servizio futuro.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.