Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Apple

Obsolescenza programmata: Apple dovrà pagare 25 dollari ad ogni utente

Gli utenti interessati dalla limitazione delle prestazioni sul proprio iPhone, possono ora presentare un reclamo per ricevere un rimborso di 25 $.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

All’inizio di quest’anno, Apple ha accettato di pagare fino a 500 milioni di dollari per risolvere una causa legale negli Stati Uniti sulla sua decisione di limitare le prestazioni di iPhone man mano che la batteria inizia a degradarsi.

In base al regolamento proposto, Apple fornirà un pagamento di circa 25 dollari a ciascun proprietario di iPhone idoneo che presenta un reclamo, con un pagamento totale compreso tra 310 milioni e 500 milioni di dollari. L’importo esatto che ogni proprietario di iPhone riceve potrebbe variare leggermente in base al numero di richieste presentate.

Tutti i residenti negli Stati Uniti che possiedono o possedevano in precedenza un iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 6s, iPhone 6s Plus e / o iPhone SE con iOS 10.2.1 o successivo e / o iPhone 7 o iPhone 7 Plus che eseguiva iOS 11.2 o versioni successive, prima del 21 dicembre 2017, possono richiedere il rimborso.

È stato creato un sito Web in cui i membri idonei possono presentare un reclamo o rivedere le loro altre opzioni, incluso l’esclusione dalla causa per mantenere la possibilità di citare Apple individualmente sulla questione. Tutti i reclami devono essere inviati online o spediti per posta entro e non oltre il 6 Ottobre 2020.

La causa legale è stata presentata nel Dicembre 2017, poco dopo che Apple ha rivelato che limita le prestazioni massime di alcuni vecchi modelli di iPhone con batterie invecchiate chimicamente, quando necessario, per evitare che i dispositivi si spengano inaspettatamente. La denuncia ha descritto la mossa della società come “una delle maggiori frodi al consumo nella storia“.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.