Notizie

L’Accessibility Director di Apple parla delle funzioni di accessibilità dell’azienda

"L'iPhone è diventato il dispositivo di assistenza più potente e popolare di sempre"

Questa settimana segna il trentesimo anniversario dell’Americans with Disabilities Act del 1990 e, per evidenziare il traguardo, TechCrunch ha intervistato diverse aziende tecnologiche e organizzazioni di difesa, tra cui Apple, per discutere di come la tecnologia ha migliorato la vita quotidiana delle persone con disabilità.

TechCrunch ha parlato con Sarah Herrlinger, direttore della politica di accessibilità globale di Apple. Secondo Herrlinger, la società ha “sempre creduto che l’accessibilità sia un diritto umano“, un valore che il colosso di Cupertino tiene a mente con ogni nuovo prodotto che viene rilasciato.

Apple si è sempre impegnata a rendere i suoi prodotti accessibili a tutti e implementa nuove funzionalità di accessibilità con ogni nuova versione del software. Secondo Herrlinger, l’iPhone è diventato il dispositivo di assistenza più potente di sempre.

I prodotti Apple sono noti per avere molteplici funzionalità di accessibilità, che li rende facili da usare per le persone con disabilità. Un ottimo esempio è VoiceOver, che legge gli elementi sullo schermo in modo che i non vedenti possano usare un iPhone, iPad, Mac o persino un Apple Watch.

Come ha sottolineato Herrlinger nell’intervista, gli investimenti nell’accessibilità di Apple non sono nuovi. La società, ha creato nel 1985 un team dedicato all’implementazione delle funzionalità di accessibilità nei suoi prodotti. Tuttavia, iPhone è ora considerato il dispositivo che è diventato il leader nell’accessibilità non solo per Apple, ma per l’intero settore tecnologico.

Nel tempo iPhone è diventato il dispositivo di assistenza più potente e popolare di sempre. Ha rotto lo schema del pensiero precedente perché dimostrava che l’accessibilità poteva in effetti essere facilmente integrata in un dispositivo che tutte le persone possono usare universalmente.

Un recente video condiviso sui social network dimostra esattamente come le funzionalità di accessibilità di Apple consentono agli utenti con disabilità di utilizzare appieno la tecnologia.

Apple, in iOS 14, sta introducendo diverse nuove funzionalità di accessibilità come Tocco posteriore, che permette di toccare sul retro di iPhone‌ per eseguire azioni e altro.

Ci sono anche miglioramenti per VoiceOver che sfruttano l’intelligenza sul dispositivo per riconoscere elementi sullo schermo e offrire supporto per le app e le esperienze web che non hanno il supporto di accessibilità integrato.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!